Il coronavirus cancella anche l'Artigiano in fiera: niente padiglioni, evento solo online

Salta lo storico appuntamento. Dal 28 novembre al 20 dicembre ci sarà un evento digitale

Niente da fare: anche l'Artigiano in Fiera cede all'emergenza coronavirus, che sta tornando a colpire con tutta la sua forza. Lo storico appuntamento meneghino, che avrebbe festeggiato la sua 25esima edizione e inizialmente previsto dal 5 al 13 dicembre, quest'anno non si svolgerà nei padiglioni della Fiera. 

Il nuovo Dpcm che ha imposto lo stop alle fiere e a tutti i grandi eventi con il pubblico lascia poco spazio di manovra e quindi l'Artigiano in Fiera non si farà. Gli organizzatori, però, hanno già tracciato una nuova strada per provare a regalare ai partecipanti più affezionati una esperienza quanto può possibile simile a quella solita. 

L'edizione 2020, infatti, sarà totalmente digitale e per l'occasione l'evento è stato ribattezzato in "Artigiano in Fiera Live". "La manifestazione si presenta in una veste inedita e innovativa, introducendo una novità che permetterà agli artigiani di presentarsi ugualmente al loro pubblico", hanno fatto sapere da Ge.Fi. I curatori dell'evento hanno "sviluppato una piattaforma che, da una parte, consentirà agli artigiani il racconto del loro lavoro e la vendita dei prodotti e, dall’altra, ai visitatori un’esperienza di shopping online, in un arco temporale più dilatato: dal 28 novembre al 20 dicembre 2020".

“Siamo evidentemente impossibilitati a realizzare il nostro evento nei padiglioni di Fieramilano – ha spiegato Antonio Intiglietta, presidente di Ge.Fi. -. Tuttavia, Artigiano in Fiera si farà e sarà Artigiano in Fiera Live, con un forte appello affinché i visitatori possano ritrovare, riconoscere e valorizzare il lavoro degli artigiani, acquistando la bellezza e l’unicità dei loro prodotti. Dilateremo al massimo questo messaggio con l’obiettivo di rendere Artigiano in Fiera Live una straordinaria opportunità per le aziende e per il pubblico affezionato alla manifestazione”.

Ogni artigiano, hanno chiarito gli organizzatori, "avrà uno spazio all’interno di questa vetrina digitale che lo connetterà con il pubblico, aprendo virtualmente i laboratori e mostrando le più significative produzioni, disponibili per l’acquisto". Per sostenere ulteriormente quest’esperienza, Ge.Fi. si farà carico delle spese di spedizione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, Lombardia diventa zona arancione: le faq per capire cosa si può fare e cosa no

  • La Lombardia diventa zona arancione: adesso è ufficiale. Ecco da quando e cosa cambia

  • Vitamina D, che cosa mangiare per farne il pieno

  • Milano, festa al parchetto con gli amici: mix di alcol e droga, ragazzina 16enne in coma

  • Covid, Milano si sveglia in zona arancione: riaprono i negozi. Galli: "Scelta politica"

  • "Ve matamos a todos", poi calci e pugni: il folle assalto della 'gang', 5 poliziotti feriti in metro

Torna su
MilanoToday è in caricamento