Venerdì, 24 Settembre 2021
Attualità

"Non sei vaccinato? Fottiti". Il ristoratore toglie il cartello e si scusa. Valanga social contro di lui

Il cartello appeso fuori da un ristorante di Porta Ticinese

Ha dovuto togliere quel cartello provocatorio il titolare del ristorante Il Tasca di corso di Porta Ticinese. Recitava, il cartello: "Covid freeSei vaccinato? Prego... Puoi entrare. Non lo sei? Fottiti". Alla lettera risponde esattamente alla disciplina del Green Pass dal 6 agosto in avanti, quando occorrerà essere vaccinati o avere un tampone recente negativo per pranzare o cenare al chiuso. 

Tuttavia le polemiche si sono subito scatenate contro il titolare del ristorante, il cinquantenne Erwan Maze, alsaziano di Colmar trapiantato a Milano, accusato sui social di nazismo. Alla fine Maze ha deciso di togliere il cartello pur rimanendo dell'idea che, per tornare ad una vita normale, si deve necessariamente passare per la vaccinazione di massa. Il suo obiettivo, da quanto dichiara, era semplicemente quello di contribuire alla sensibilizzazione. 

Il post di scuse

Dopo il putiferio, Maze ha scritto su Facebook un post di scuse "per aver sollevato tutto questo odio" e ha aggiunto che "il messaggio del cartello voleva essere una piccola provocazione verso una situazione che a tutti noi sta portando all'esasperazione". Ha proseguito scrivendo che "non mi sarei mai permesso di sostituirmi a nessuna autorità né tantomeno mai mi sarei sognato di controllare le persone all'ingresso del mio locale". Ha concluso affermando di rispettare "le idee di tutti". Basterà a calmare gli animi di chi voleva lanciare la campagna di boicottaggio?

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Non sei vaccinato? Fottiti". Il ristoratore toglie il cartello e si scusa. Valanga social contro di lui

MilanoToday è in caricamento