Case popolari, 900 mila euro per alloggi di emergenza: lo stanziamento

Il denaro servirà a recuperare almeno 200 alloggi a Milano, da destinare ad assegnazioni temporanee per chi è in grave emergenza abitativa

Istituito dalla regione il "servizio abitativo transitorio": uno strumento con cui verranno assegnati per un massimo di 12 mesi, rinnovabili una sola volta, appartamenti di proprietà del Comune di Milano e di Aler Milano da destinare a nuclei familiari in condizioni di grave emergenza abitativa.

Per recuperare e riqualificare questi alloggi, la regione mette a disposizione dei due enti 900 mila euro (metà al Comune e metà ad Aler) per realizzare opere edilizie e allestire gli arredi necessari a consentire l'immediata abitabilità dell'alloggio da parte dei nuclei familiari. Lo ha annunciato Stefano Bolognini, assessore regionale alle politiche sociali.

Il programma di interventi prevede la messa a disposizione di almeno 100 unità abitative per ciascuno dei due enti proprietari di alloggi pubblici. Enti che dovranno presentare il programma dei lavori entro il 20 dicembre 2019 con avvio dei lavori entro sei mesi dall'approvazione delle proposte.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Clienti delusi dal villaggio di Natale di Milano, proteste sui social e richieste di rimborso

  • Incidente in viale Bezzi, schianto tra un filobus della 91 e un camion per la raccolta rifiuti

  • Shirley, la baby sitter morta nello schianto tra un pullman Atm e un camion Amsa a Milano

  • Villaggio di Natale di San Siro, l'organizzazione ai clienti delusi: 'Le criticità verranno risolte'

  • Milano, rapinato il ristoratore dei vip: "Pistola contro per rubarmi soldi contanti e orologio"

  • "Puoi spostarti?": ragazza prende a schiaffi un uomo sull'autobus Atm, ma lui è sordomuto

Torna su
MilanoToday è in caricamento