menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Case popolari, 900 mila euro per alloggi di emergenza: lo stanziamento

Il denaro servirà a recuperare almeno 200 alloggi a Milano, da destinare ad assegnazioni temporanee per chi è in grave emergenza abitativa

Istituito dalla regione il "servizio abitativo transitorio": uno strumento con cui verranno assegnati per un massimo di 12 mesi, rinnovabili una sola volta, appartamenti di proprietà del Comune di Milano e di Aler Milano da destinare a nuclei familiari in condizioni di grave emergenza abitativa.

Per recuperare e riqualificare questi alloggi, la regione mette a disposizione dei due enti 900 mila euro (metà al Comune e metà ad Aler) per realizzare opere edilizie e allestire gli arredi necessari a consentire l'immediata abitabilità dell'alloggio da parte dei nuclei familiari. Lo ha annunciato Stefano Bolognini, assessore regionale alle politiche sociali.

Il programma di interventi prevede la messa a disposizione di almeno 100 unità abitative per ciascuno dei due enti proprietari di alloggi pubblici. Enti che dovranno presentare il programma dei lavori entro il 20 dicembre 2019 con avvio dei lavori entro sei mesi dall'approvazione delle proposte.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Zona arancione: le faq aggiornate a marzo 2021 per capire cosa si può fare

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento