rotate-mobile
Domenica, 29 Gennaio 2023
Attualità

"Milano è la città italiana dove le case si vendono più velocemente"

"In media ci vogliono 52 giorni", evidenzia un'indagine di Tecnocasa

Milano è la prima città d'Italia per la velocità con cui si vendono le case. In media per un immobile in città ci vogliono appena 52 giorni. A dirlo un'indagine di Tecnocasa sui tempi medi di vendita nel mercato immobiliare.

I tempi del mercato immobiliare

La media nelle grandi città italiane, secondo la ricerca, è di 108 giorni. Nel capoluogo lombardo per vendere casa ce ne vogliono soltanto 52, meno della metà. Argento a Bologna, con 69 giorni. Mentre Bari e Palermo, rispettivamente con 141 e 132 giorni, sono i luoghi con i tempi più dilatati.

Diverso il discorso se si prende in considerazione l'hinterland. In quello milanese, sempre in base allo studio, mediamente occorrono 135 giorni per la vendita di un immobile; mentre nel Fiorentino, al primo posto di questa classifica, ce ne vogliono appena 118, e nel Veronese, al secondo posto, 127. La media nazionale dell'hinterland è di 148 giorni.

I quartieri 'più veloci' di Milano

La zona dove le case si vendono prima in città, secondo l'agenzia, è quella tra Lodi e viale Corsica, dove ci si impiega in media 41 giorni. A seguire subito dopo, Città Studi-corso Indipendenza e il centro. In fondo, invece, Bovisa e Sempione. Per quanto riguarda le tipologie di appartamenti comprati più velocemente, a primeggiare sono i formati mini: un monolocale milanese in media si vende in 44 giorni; un bilocale in 50; mentre dai tre locali in su si passa a 55. Il bilocale, in ogni caso, rimane la casa più richiesta in città.

"Lodi-Corsica - spiega Fabiana Megliola, responsabile dell'ufficio studi del gruppo Tecnocasa - sta sicuramente beneficiando dell’arrivo della metropolitana blu, appena aperta, e dai lavori per la creazione di strutture che andranno ad ospitare le future Olimpiadi Invernali. Non lontano poi sono in corso i lavori per la riqualificazione dello Scalo di Porta Romana. Sono aree che, in questo momento, attirano soprattutto gli investitori che puntano sul futuro rialzo dei valori delle case. Nelle zone centrali incide sicuramente la bassa offerta soprattutto sulle tipologie di prestigio per le quali c’è un’elevata domanda".

"A questa ricerca - continua Megliola - si aggiunge quella degli investitori sempre interessati al centro città, anche per realizzare affitti turistici. Genitori di studenti e investitori determinano il buon risultato della macroarea di Città Studi-Indipendenza che ospita diverse facoltà universitarie. Infine Bovisa-Sempione, dove proseguono i lavori per la riqualificazione dello Scalo Farini che attira soprattutto gli investitori. L’area inoltre gode della presenza del quartiere Bovisa con la domanda di studenti universitari e, negli ultimi anni, ha potenziato i collegamenti con il resto della città grazie all’arrivo della metro lilla che ne ha aumentato l’attrattività”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Milano è la città italiana dove le case si vendono più velocemente"

MilanoToday è in caricamento