rotate-mobile
Sabato, 2 Luglio 2022
Attualità Cerro Maggiore

Reduce della campagna di Russia compie 100 anni: decorato con la Croce di Guerra

La cerimonia nella Casa Famiglia di Fondazione Mantovani in cui l'uomo - originario di Cerro Maggiore - è ospite

Giornata speciale ala Casa Famiglia di Busto Garolfo gestita da Fondazione Mantovani: un centenario di Cerro Maggiore, ospite della casa, è stato insignito della Croce di Guerra al valore militare. Si tratta di un reduce della campagna di Russia. 

L'uomo, Antonio Gianazza, ha compiuto 100 anni il 16 giugno. Durante la seconda guerra mondiale ha combattuto inizialmente sul fronte occidentale, in Francia, poi nel mese di ottobre del 1940 è partito per la campagna di Grecia e, all'inizio del 1942, è stato mandato in Russia. Una esperienza tragica in cui i militari hanno potuto spesso sopravvivere solo grazie allo spirito di volontà e facendosi forza a vicenda. 

Alla cerimonia erano presenti diverse autorità, primo tra tutti Mario Arnò, colonnello comandante del centro documentale di Milano; il sindaco di Cerro Maggiore Nuccia Berra insieme a due assessori; Giacomo Agrati, autore del volume "Quelli della neve" dedicato alla campagna di Russia e ai 378 ragazzi dell'Alto Milanese che non fecero mai ritorno a casa. E poi Michele Franceschina, direttore generale della Fondazione, e Laura Vismara, vice coordinatrice della struttura.

"Siamo particolarmente onorati - ha dichiarato Franceschina - di poter oggi ospitare qui questa cerimonia. Lo facciamo con un grande sentimento di gratitudine nei confronti del signor Antonio e di tutti quelli come lui: oggi se viviamo in un Paese libero, lo dobbiamo a queste persone. Hanno combattuto e si sono sacrificati perché le future generazioni potessero vivere in pace e prosperità". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Reduce della campagna di Russia compie 100 anni: decorato con la Croce di Guerra

MilanoToday è in caricamento