rotate-mobile
Attualità

"Irregolarità e problemi di igiene": a Milano 355 multe per centri massaggi

Su 381 controlli effettuati dalla polizia locale, sono state accertate 355 violazioni

Su 381 controlli, 355 violazioni e altrettante multe. È questo il bilancio degli ultimi due anni degli interventi della polizia locale nei centri massaggi di Milano, che dai 177 del 2016 sono aumentati arrivando ai 246 del 2020. I dati sono emersi durante la videoconferenza della commissione consiliare sicurezza.

Dal 2018 al 2020 sui 381 controlli effettuati all'interno dei centri massaggi della città sono state accertate 355 infrazioni. "Si tratta di violazioni amministrative, dovute a carenze documentali, o violazioni delle norme igienico-sanitarie stabilite dal regolamento regionale", ha spiegato il vicesindaco e assessore alla sicurezza, Anna Scavuzzo.

La multa prevista per la violazione dei requisiti imposti dal regolamento regionale del 2018 è pari a circa 5mila euro."Nel 2019 - ha continuato Scavuzzo - sono stati effettuati 106 controlli. Di questi in oltre 80 centri sono state trovate delle irregolarità per non conformità al regolamento regionale. Solo in tre casi abbiamo proceduto a sequestro perché si era evidenziato il reato di sfruttamento della prostituzione. Quindi solo il 3 per cento dei controlli porta alla luce attività illecite nascoste dietro quella del centro massaggi".

Nel 2020, a causa del lockdown, sono stati effettuati solo una ventina di controlli e quelli in cui si sono riscontrate violazioni sono poche unità. Molte delle irregolarità, come messo in luce durante la videoconferenza, riguardano orari di chiusura (stabilita entro le 22 per ordinanza del sindaco).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Irregolarità e problemi di igiene": a Milano 355 multe per centri massaggi

MilanoToday è in caricamento