menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Galleria: foto Fabio66grif

Galleria: foto Fabio66grif

Centro di Milano spettrale nel primo sabato di lockdown: parchi "assaltati"

Poche le persone in giro

Il centro di Milano, nel primo weekend da zona rossa - con il secondo lockdown da questa primavera per cercare di arginare l'epidemia da coronavirus -, appare con pochissime persone in giro. Quadrilatero, corso Vittorio Emanuele, Galleria, Cairoli, San Babila: non c'è quasi nessuno, se non le pattuglie delle forze dell'ordine e qualche residente con il cane. 

Gran parte dei negozi - gioiellerie e store di vestiti - hanno le saracinesche abbassate e lo shopping prenatalizio è dunque rimandato. Complice anche la bella giornata di sole e le temperature miti, tante, invece, sono le persone che in tarda mattinata si sono ritrovate al parco di Porta Venezia, dedicato a Indro Montanelli, per correre, portare a spasso il cane, ma anche passeggiare con la famiglia e gli amici.

Il parco nel centro di Milano sabato mattina appariva molto frequentato, quasi come una giornata normale, nonostante il lockdown. Una scena simile a quella che si era vista anche durante il primo lockdown, a marzo, quando i cittadini nonostante i divieti frequentavano i parchi per passeggiare e non solo per fare sport. 

Le faq: ecco i dettagli su cosa si può fare e cosa non si può fare nelle zone rosse

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    L'imprenditore milanese che inventa il "buco" per bere dalla mascherina

  • Cultura

    I teatri che a Milano lottano e non vogliono morire

  • Coronavirus

    Come si curano oggi i tossicodipendenti a Milano

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento