rotate-mobile
Venerdì, 27 Maggio 2022
Attualità

Centro sociale alla Fabbrica del Vapore, Scavuzzo ai militanti: "Rientrate nella legalità"

La lettera aperta del vicesindaco al centro sociale che distribuisce caffè e brioches agli automobilisti

Ha preso posizione anche la vicesindaca di Milano Anna Scavuzzo sulla situazione del centro sociale Tempio del Futuro Perduto, che si è fatto conoscere perché i suoi militanti si sono messi a offrire caffè, brioches e aperitivo agli automobilisti, di mattino presto o alla sera, davanti al Cimitero Monumentale, nei pressi della Fabbrica del Vapore di cui occupano abusivamente uno spazio.

La vicesindaco, Anna Scavuzzo, ha scritto una specie di lettera aperta ai militanti  del centro sociale spiegando che l'attività culturale da loro avviata non ha alcuna autorizzazione, e lo stesso vale per i murales e la tinteggiatura della facciata realizzati dai ragazzi e dalle ragazze. Ma c'è di più: la struttura occupata ha bisogno anche di interventi strutturali. Potrebbe quindi essere addirittura pericoloso permanervi. Scavuzzo ha concluso la sua missiva chiedendo ai militanti del Tempio di "valutare percorsi regolari" per poter tornare a dialogare con l'amministrazione comunale.

E lo stesso centro sociale è stato anche oggetto (recentemente) di un "attacco" da parte di neonazisti, rimasti ignoti, che hanno imbrattato la sede con svastiche, croci celtiche e scritte "SS".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Centro sociale alla Fabbrica del Vapore, Scavuzzo ai militanti: "Rientrate nella legalità"

MilanoToday è in caricamento