rotate-mobile
Giovedì, 20 Gennaio 2022
Il fatto / Duomo / Via Palazzo Reale

Il centrotavola "di Napoleone" verrà restaurato

Si tratta di una maxi opera composta da 242 pezzi realizzata da Giacomo Raffaelli

Sarà restaurato Centrotavola di Palazzo Reale di Giacomo Raffaelli, opera che decorò il banchetto che il viceré Eugenio di Beauharnais offrì in onore di Napoleone per la sua incoronazione a Re d’Italia. Il progetto è stato presentato nella mattinata di giovedì 2 dicembre. Il lavoro si concretizzerà grazie ad un accordo tra Palazzo Reale, Comune di Milano-Cultura e Fondazione Atlante in collaborazione con la Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio per la Città metropolitana di Milano.

Per lungo tempo collocata nella Sala della Lanterna al piano nobile di Palazzo Reale, l’opera è attualmente posizionata nella Sala delle Quattro Colonne che, al termine del restauro, nel settembre 2022, diventerà la sede definitiva di esposizione.

Il centrotavola "di Napoleone"

Il Centrotavola di Giacomo Raffaelli

Il centrotavola è formato da tre parti: un lungo elemento centrale di circa 9 metri composto da 13 basi in marmo e due elementi gemelli che venivano collocati alle estremità del parterre principale, lunghi ciascuno 1.60 metri e formati ognuno da due basi in marmo. L’intera composizione raggiunge complessivamente i 13 metri ed è formata da 242 pezzi.

I materiali vanno dal marmo bianco di Carrara delle basi, alle colonne in alabastro dei tempietti laterali, al marmo rosso egizio dei paracarri, agli inserti in lapislazzulo dei basamenti. La ricchezza cromatica dell’opera è esaltata dall’accostamento di materiali diversi, come il nero del bronzo patinato dei cavalli del carro di Apollo, alle canefore che reggono i candelabri, mentre in bronzo dorato vengono realizzati i cavalli rampanti e numerosi inserti e profili. Infine, sui tre elementi del parterre sono distribuiti numerosi vasi, anfore, urne e bacili in pietre dure che armonizzano l’intera composizione.

Il restauro

Il restauro inizierà nel mese di dicembre 2021 e sarà concluso entro settembre 2022. Verrà realizzato a porte aperte e sarà condotto dalla Fondazione Scuola Beato Angelico (Laboratori ReBA). Non solo, il progetto prevede la partecipazione degli studenti che frequentano corsi a ciclo unico di Restauro dell'accademia di Brera.

L'opera, inoltre, verrà "mappata": verrà realizzato un modello digitale utile a supportare le attività di restauro e fornire la base necessaria per future stampe 3D di elementi mancanti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il centrotavola "di Napoleone" verrà restaurato

MilanoToday è in caricamento