Le sardine "nuotano" fino a Milano: come è nato e chi c'è dietro al movimento anti Salvini

Debora è il volto del movimento nato dopo la manifestazione di Bologna. E nel suo passato c'è anche lo slogan "È tutta colpa di Pisapia"

Debora Del Muro

"Mi sono svegliata pensando di mandare le mie mail e lavorare, poi il telefono ha iniziato a squillare e non ha più smesso". È un agente immobiliare di 41 anni con i capelli biondi e gli occhi verdi il volto delle "Sardine di Milano", il movimento di protesta contro l'ex ministro della Lega Matteo Salvini nato nei giorni scorsi a Bologna e subito esploso in tutta Italia.

Debora Del Muro, questo il nome di chi tiene le fila del movimento a Milano, non è proprio in linea con i principali tratti somatici del movimento e lo sa anche lei: "Sono più grande dei ragazzi di Bologna e Modena, inoltre ho un figlio di sedici anni e una attività in proprio". Non è iscritta al Partito Democratico ma è stata tesserata per diversi anni, ha sostenuto la candidatura alle europee di Majorino e "sono stata tra gli ideatori della campagna È tutta colpa di Pisapia. Questo fenomeno è nato un po' come lo slogan del 2011".

Le sardine a Milano: come è nato il movimento

Già, ma come è nato il fenomeno delle sardine a Milano? "È accaduto tutto in poche ore ed è veramente una cosa spontanea che ci sta quasi sfuggendo di mano — sottolinea Debora —. È iniziato domenica sera con un post su Facebook; sono una persona molto attiva sui social, esprimo spesso le mie posizioni su tanti fronti. Mentre commentavo un post su uno dei gruppi che frequento ho iniziato a ragionare con alcuni amici sul fenomeno delle 'Sardine' a Bologna. Era una iniziativa troppo bella così mi sono lanciata per organizzare un evento simile". Debora è l'esponente delle sardine di Milano ma il movimento è in continua evoluzione con il passare delle ore.

La manifestazione del 1° dicembre

Le manifestazioni di Bologna e Modena sono state organizzate in funzione anti-Lega che in Emilia Romagna sta facendo campagna elettorale per la candidata alla Regione Lucia Borgonzoni. A Sorrento e Firenze invece la protesta delle "Sardine" è nata per contestare la presenza di Salvini. Per il momento si stanno organizzando "branchi" in ogni città toccata dal capo del Carroccio, ma a Milano il leader leghista non ha in programma nulla per il 1° dicembre.

"Manifestiamo qui perché Salvini vive all'ombra della Madonnina ed è qui ogni fine settimana — spiega Debora —. Milano è una grande città che scende in piazza quando si tratta di diritti. Vogliamo che la protesta sia più autoctona possibile e ci aspettiamo una grande risposta da questa città".

Quando si parla di cifre Debora tentenna: "Non sono brava con i numeri", cerca di difendersi. E quando le chiediamo quante persone scenderanno in piazza avanza diverse ipotesi: "Il nostro obiettivo è arrivare almeno a 6mila, praticamente più del Paladozza". Incalzata si sbilancia: "Spero che ce ne saranno almeno 10mila, domenica alle 17 sembra un buon orario".

"In molti stanno cercando di associare questo movimento ai centri sociali ma né io né le persone che sono con me sono state avvicinate dagli antagonisti e non permetterò che si verifichino situazioni di disordine — continua Debora —. Saremo una presenza pacifica e silenziosa. Ovviamente la piazza è aperta a qualsiasi schieramento, anzi: nelle ultime ore sono stata contattata anche da persone che non appartengono alla galassia del centrosinistra, mi hanno telefonato militanti e persone che hanno detto di votare Forza Italia o Movimento 5 stelle. Non chiudiamo la porta a nessun movimento, ma non vogliamo bandiere. Questa è una piazza propositiva, siamo a favore di una politica del buonsenso e non degli slogan che all'atto pratico non lasciano nulla".

"La macchina del fango mi colpirà, ma sono adulta"

Nelle ultime ore sulla pagina milanese delle Sardine sono arrivati i troll: "Sono spuntati fuori come funghi venendo a scrivere di tutto e di più, la macchina del fango si è messa in azione per screditare tutto quello che facciamo. È successo a Bologna e succede qua. Mi aspetto qualcosa di questo tipo anche io, ma sono adulta e vaccinata".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Clienti delusi dal villaggio di Natale di Milano, proteste sui social e richieste di rimborso

  • Incidente in viale Bezzi, schianto tra un filobus della 91 e un camion per la raccolta rifiuti

  • Shirley, la baby sitter morta nello schianto tra un pullman Atm e un camion Amsa a Milano

  • Villaggio di Natale di San Siro, l'organizzazione ai clienti delusi: 'Le criticità verranno risolte'

  • Milano, rapinato il ristoratore dei vip: "Pistola contro per rubarmi soldi contanti e orologio"

  • "Puoi spostarti?": ragazza prende a schiaffi un uomo sull'autobus Atm, ma lui è sordomuto

Torna su
MilanoToday è in caricamento