Addio al Saigon, chiude il famoso ristorante in centro: "Adesso Milano non è più Milano"

Chiude il famoso ristorante vietnamita di via Archimede a Milano. Le parole del titolare

Il locale

Saracinesca giù. A Milano chiude "Saigon", il famoso ristorante vietnamita di via Archimede, in zona Monforte, che da anni ospitava serate ed eventi nel segno del lusso e dell'eleganza. A dare il triste annuncio è stato il titolare, l'imprenditore Luca Guelfi che sotto la Madonnina è proprietario di altri cinque ristoranti. 

"Aprire 24 ristoranti in 26 anni di carriera è stato un percorso meraviglioso. Tanti successi. Ma anche fallimenti. Da quei fallimenti, da quelle esperienze negative, mi sono arricchito di saggezza ancora di più che dai successi. Difficilmente oggi sbaglio un investimento di un ristorante. Ma poi questa mattina, dopo una lunga e sofferta riunione, il mio gruppo ha deciso di chiudere per sempre il locale che amo di più. Per la prima volta nella mia vita, devo gettare la spugna non per colpe mie. Non avevo sbagliato niente. Il ristorante più bello di Milano, almeno, così dicono in tanti. Si mangiava da Dio, l’atmosfera elegante ma non respingente, i profumi, le candele.. la musica", ha scritto sul suo profilo Facebook. 

Milano, il covid ha spento la musica: quanti locali chiusi

"Milano non è più Milano"

"Entrandoci, era un viaggio. New York, Hong Kong, Los Angeles. Ti sentivi in qualsiasi parte del Mondo. Il pubblico era internazionale, stranieri di passaggio a Milano per business o per turismo. La maggior parte dei clienti era a Milano per l’industria della moda. Pochi Italiani, ma quelli con gran gusto. Era la mia cucina preferita. Abbiamo chiuso per un doloroso ridimensionamento del gruppo". E le colpe sono collegate anche all'emergenza sanitaria per l'epidemia di coronavirus. "È il locale fra tutti, che in una situazione cosi difficile, non sarebbe riuscito ad andare avanti. Milano non è più Milano. E probabilmente prima di rivederla come era, passerà un po' di tempo. Troppo per riuscire a stare in piedi. Sto facendo di tutto per collocare i collaboratori in altre strutture. E ci sto riuscendo". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Poco dopo la conferma è arrivata anche dal profilo Instagram del locale. "Eccoci. È arrivato il tramonto. Saigon vi dà un arrivederci, speriamo a presto. Chiudiamo, riapriremo quando Milano tornerà a essere Milano. La Milano del business, del turismo, della moda, dell’arte, del design, delle mostre e delle fiere. Riapriremo, è certo, magari non in via Archimede, da qualche altra parte. Ma l’atmosfera sarà sempre magica e la cucina come prima, meravigliosamente profumata - si legge in un post -. Grazie davvero a tutte le persone che hanno deciso di venire in questi anni a trovarci, a provare un esperienza unica. Vi abbracciamo tutti". 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Offerte di lavoro, Esselunga cerca dipendenti e assume: ecco come candidarsi

  • Milano, paga 15 euro ed esce dall'Esselunga con 583 euro di spesa: "Sono sudcoreana"

  • Bollettino coronavirus Milano: trovate altre 16 persone infette, risalgono i ricoveri

  • Hostess con febbre sul Ryanair Milano-Catania: paura per il covid

  • Sangue sul Sempione, schianto auto moto: morto ragazzo di 20 anni, gravissima l'amica

  • Bollettino coronavirus Milano e Lombardia: +118 contagi, +5 morti, aumentano ancora ricoveri

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MilanoToday è in caricamento