Venerdì, 30 Luglio 2021
Attualità

Università, il Politecnico si conferma il primo ateneo in Italia

L'edizione 2019 di una delle classifiche più note sulle università del mondo. In testa a tutte il Mit di Boston

Studenti davanti al Politecnico (Repertorio)

Per la quarta volta il Politecnico di Milano è la prima università italiana secondo una delle più note classifiche mondiali, il Qs World University Ranking. Non solo, ma il "Poli", nell'edizione 2019 della classifica, ha guadagnato ben 14 posizioni rispetto all'anno precedente e 73 posizioni negli ultimi cinque anni: è ora 156esimo su 863 classificati.

Poco sotto (167esimo posto) la Scuola Sant'Anna di Pisa, mentre la Normale di Pisa si "accontenta" del 175esimo posto. Entrambe hanno scalato la classifica: sono migliorate rispettivamente di 25 e 17 posizioni. Seguono l'università di Bologna e la Sapienza di Roma, poi Padova e la Statale di Milano. Male il Politecnico di Torino, che perde 80 posizioni. Tra le milanesi presente anche la Bicocca. 

"Il nostro punto di forza è la reputazione aziendale, dove siamo al 55esimo posto. E a ridosso dei primi cento in didattica e ricerca. Abbiamo lavorato duramente aggiornando i percorsi formativi e cogliendo le esigenze del mercato del lavoro. Puntiamo a essere destinazione di studenti e ricercatori che vogliono far emergere il loro talento e dare voce alla loro passione", commenta il rettore del "Poli" Ferruccio Resta.

Le prime quattro università assolute sono tutte negli Stati Uniti: Mit, Stanford, Hawvard e Caltech. Poi Oxford e Cambridge, entrambe britanniche. Da segnalare l'indicatore in cui le università italiane, con le due eccezioni pisane, fanno peggio in assoluto: il numero di docenti rispetto agli studenti. La Normale è 34esima al mondo, la Sant'Anna 68esima ma tutti gli altri atenei italiani sono sotto la 600esima posizione. Un punto su cui lavorare parecchio.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Università, il Politecnico si conferma il primo ateneo in Italia

MilanoToday è in caricamento