Martedì, 28 Settembre 2021
Attualità

Sei università milanesi tra le migliori del mondo, in testa la Statale: la classifica Arwu

La Sapienza si colloca in prima posizione tra le università italiane nel range 151-200

La Sapienza si conferma tra le migliori università al mondo e prima università italiana. Il 15 agosto 2019 la ShanghaiRanking Consultancy, organizzazione indipendente di ricerca sull'istruzione superiore, ha pubblicato la classifica internazionale Academic Ranking of World Universities 2019 (Arwu) che presenta le 1000 migliori università (500 fino allo scorso anno) a livello mondiale.

Le migliori università italiane secondo la classifica Arwu

La Sapienza si colloca in prima posizione tra le università italiane nel range 151-200, al 153 posto. Nella stessa fascia le Università di Pisa e Statale di Milano, rispettivamente in seconda e terza posizione.

Sono 46 gli atenei del Paese nelle prime 1000 posizioni su oltre 1800 università censite e su circa 17.000 stimate nel mondo. Gli indicatori presi in esame dall'Arwu comprendono premi internazionali e riconoscimenti accademici ricevuti, qualità della ricerca (paper pubblicati e ricercatori più citati) e produttività dei docenti.

La classifica Arwu delle università di Milano

Ma oltre all'Università Statale (tra la 151esima e la 200esima) nell'elenco dei mille migliori atenei al mondo c'è posto anche per altri cinque istituti di Milano. In ordine sono il Politecnico (tra la 201esima e la 300esima), la Cattolica e la Bicocca (tra la 401esima e la 500esima), l'Humanitas University e la Vita Salute San Raffaele (tra la 501esima e la 600esima). 

I parametri su cui si basa la classifica

In particolare sono sei i parametri su cui si basa la classifica: i premi Nobel e le medaglie Fields di ex studenti (10%) o di ricercatori della singola università (20%), il numero di ricercatori altamente citati secondo Clarivate Analytics (20%), le pubblicazioni su “Nature & Science” (20%), le citazioni di pubblicazioni tecnologico-sociali (20%).

Questi parametri sono poi correlati con lo staff accademico, dando un ulteriore parametro di produttività pro-capite (10%). Per le prime 100 università della classifica di Shanghai sono esplicitati la posizione e il punteggio secondo i parametri utilizzati. Le altre sono suddivise in gruppi da 50-100, mentre punteggio e posizione possono essere calcolati sulla base dei parametri.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sei università milanesi tra le migliori del mondo, in testa la Statale: la classifica Arwu

MilanoToday è in caricamento