rotate-mobile
Famiglie in difficoltà

Folla alla mensa dei poveri per Natale: 10mila persone in coda

Tante le persone bisognose che sono andate a chiedere aiuto a Pane Quotidiano o all'Opera San Francesco

Nei giorni delle festività natalizie, a Milano, oltre 10mila persone si sono recate alla mensa dei poveri o a chiedere un po' di spesa gratis. Si evince dai dati diffusi dalle associazioni Pane Quotidiano e Opera San Francesco. La prima, Pane Quotidiano, ha comunicato di aver ricevuto l'impressionante cifra di "10mila persone in due soli giorni". Nel giorno della Vigilia di Natale alle 7 del mattino, prima ancora che si aprissero i cancelli della mensa gratuita in viale Toscana, dove vengono anche distribuiti pacchi di cibo, c'erano già duemila persone ad aspettare, al freddo, in coda. Cifra che in due giorni ha raggiunto le 10mila unità. Ma secondo i dati dell'organizzazione, nel 2022, in tutte le sedi, ci sono state 1,3 milioni di erogazioni. 

Numeri altrettanto impressionanti quelli comunicati da Opera San Francesco, dove nel giorno di Natale hanno mangiato circa 1.700 persone. Un numero in crescita, "anche se non drammatica", rispetto allo scorso anno, come ha spiegato Fra Marcello Longhi, presidente dell'Opera San Francesco, realtà fondata dai Frati Cappuccini di Milano nel 1959. "Ci siamo accorti che il numero delle persone che si rivolgono a noi è cresciuto, ma in modo non drammatico - ha spiegato -, proprio per questo anche il giorno di Natale, anche se era domenica, abbiamo voluto rimanere aperti con la nostra mensa. A pranzo si sono rivolte a noi per avere un pasto caldo circa 950 persone e a cena circa 700-750".

L'Opera San Francesco con le sue due mense offre un pasto caldo ogni giorno a circa 2.300 persone. "Ci sono tante persone peruviane, sono il 14% - ha proseguito Fra Marcello -, ma anche tanti italiani che sono circa il 13%, perché a volte i soldi finiscono presto e sapere di poter risparmiare almeno sul cibo aiuta. Poi ci sono i senzatetto e gli immigrati che arrivano dall'Africa e tanti giovani, stranieri, che stanno aumentando". A inasprire la crisi è arrivato il caro bollette che ha sicuramente influito sulle richieste di aiuto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Folla alla mensa dei poveri per Natale: 10mila persone in coda

MilanoToday è in caricamento