rotate-mobile
Benessere verde

Come adottare una gallina nel grande pollaio che sta nascendo a Milano

Al quartiere Corvetto di Milano avanza un progetto condiviso e curioso per la produzione di uova di qualità. Tutti i cittadini possono adottare una gallina, contribuire all'iniziativa e ricevere uova

Torna per la terza volta a Milano l'iniziativa del "Crowdfunding Civico". Crowdfunding perché, dall'inglese, si tratta di una raccolta di fondi che si affida alla massa di persone che partecipano, una sorta di grande colletta digitale diffusa. Civico perché ad organizzare il tutto è il Comune di Milano che non solo promuove, ma sostiene economicamente.

Come funziona? Si parte dai progetti che provengono dai quartieri, una selezione di questi progetti passa le selezioni e accede alla piattaforma. Sulla piattaforma i promotori dei progetti devono essere bravi a coinvolgere i loro supporters per raccogliere la cifra stabilita, una volta raggiunta la somma il Comune finanzia il progetto con un ulteriore 60%. Esempio: se un progetto necessita di 50mila euro per partire i promotori ne possono raccogliere solo 20mila, raggiunto questo risultato i restanti 30mila saranno messi dal Comune di Milano.

Il progetto "Adotta una Gallina" al Corvetto

Tra i 16 progetti che stanno sgomitando per raggiungere la somma necessaria a sbloccare il finanziamento comunale ce n'è uno del tutto particolare: si chiama "Adotta una Gallina". Obbiettivo? Trasformare una porzione dell'affascinante Parco della Vettabbia, al Corvetto, in un grande pollaio condiviso. Ogni cittadino, in cambio della donazione al crowdfunding, potrà adottare una gallina, ricevere le uova (o decidere a chi donarle) e anche partecipare alla costruzione dei pollai mediante workshop e laboratori.

Il tutto si svolgerà nell'ambito dell'agroforesta che ormai da qualche anno sta crescendo in questi spazi verdi di proprietà comunale un tempo abbandonati e inquinati. Affidati all'associazione CasciNet che ha promosso il progetto Soulfood Forestfarms, questi appezzamenti della Valle della Vettabbia, a cinque minuti a piedi dalla metropolitana o dalla Fondazione Prada, sono sorprendenti: "Seguendo i principi dell'agroforestazione rigenerativa", spiega a MilanoToday Alessandro Di Donna, fondatore di Soulfood Forestfarms, "abbiamo messo a dimora migliaia di alberi, alcuni producono frutti e cibo, altri con le loro radici depurano questo terreno contaminato. Il tutto ha avuto un impatto ambientale straordinario unito però ad un impatto sociale visto che durante le piantumazioni abbiamo coinvolto centinaia di cittadini". "Stiamo così", continua Di Donna, "producendo frutta che genererà economie, depurando il terreno, restituendo alla città tantissimi nuovi alberi". 

Un pollaio nell'agroforesta della Vettabbia nel Parco Sud

Pollai mobili

Bene, ma cosa c'entrano le galline? "Con le galline aggiungiamo un tassello al progetto. Assieme agli studenti del Politecnico costruiremo dei pollai progettati per i nostri terreni, questo permetterà alle galline di crescere all'aperto, di cibarsi in maniera sana e produrre uova di qualità. E il loro razzolare contribuirà a rendere i terreni ancor più fertili concimandoli", prosegue. Un circolo virtuoso.

Mentre scriviamo, il progetto ha convinto oltre 100 donatori che hanno già totalizzato quasi 8mila euro. Necessario arrivare a 20mila entro inizio dicembre affinché il Comune sostenga il progetto con altri 30mila euro. Come verranno investiti poi questi 50mila euro? Per realizzare il pollaio, posizionare le recinzioni mobili, pagare il veterinario, comprare le prime 100 galline e il loro mangime. Ma a regime il progetto vuole stare in piedi da solo e sostenersi economicamente facendo forniture a famiglie, botteghe e ristoranti e producendo pasta all'uovo o altri semilavorati da mettere sul mercato. 

In attesa dell'arrivo delle galline - previsioni? Giugno 2023 - il suggerimento è di approfittare di questo caldo autunno per concedersi una passeggiata nell'agroforesta che sta nascendo al Corvetto non appena finisce la città: è sufficiente imboccare Via Vaiano Valle a partire da Via dell'Assunta e si viene catapultati in una dimensione agricola del tutto particolare e unica. Dopodiché se tutto questo vi convince ad adottare la vostra gallina, ecco il link per la donazione: https://www.produzionidalbasso.com/project/adotta-una-gallina/

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Come adottare una gallina nel grande pollaio che sta nascendo a Milano

MilanoToday è in caricamento