Attualità

Commemorazione dei defunti, il calendario delle cerimonie del 2019

Messe e deposizioni di corone: ecco i dettagli

Il Campo della Gloria

Come ogni anno, in occasione di Ognissanti a Milano si terranno diverse commemorazioni dei defunti. Si inizia giovedì 31 ottobre alle 10 con la deposizione di una corona al Campo della Gloria (n. 64) del Cimitero Maggiore, quello in cui sono seppelliti i partigiani e i caduti nella guerra di Liberazione. Sarà presente Roberta Cocco, assessore ai servizi civici. Venerdì 1 novembre, alle 15, l'arcivescovo Mario Delpini officerà la Santa Messa al Cimitero Monumentale, alla presenza sempre di Roberta Cocco.

2 novembre, le celebrazioni

Sabato 2 novembre, ancora Roberta Cocco parteciperà alla deposizione delle corone al Campo 12 del Cimitero Maggiore (alle 8.30) e al Cimitero del Commonwealth di Trenno (alle 9). Ci sarà il sindaco Giuseppe Sala in Sant'Ambrogio per la Messa in suffragio dei caduti di tutte le guerre e in servizi, alle 10, officiata dall'arcivescovo Mario Delpini. E alle 11.30, al Cimitero Monumentale, verranno scoperte le lapidi dedicate ai 12 nuovi benemeriti iscritti al Famedio. Oltre a Sala saranno presenti l'assessora Cocco e il presidente del consiglio comunale Lamberto Bertolé. Alle 15.30, al cimitero di Greco, l'arcivescovo Mario Delpini officerà una Messa. Per l'amministrazione sarà presente Marco Granelli, assessore alla mobilità e ai lavori pubblici.

Famedio: i nuovi iscritti

Ecco i nomi dei cittadini illustri scelti nel 2019: Rachele Bianchi (artista, pittrice e scultrice), Mario Cervi (giornalista), Luigi Dadda (ricercatore e accademico), Gillo Dorfles (critico d'arte), Inge Feltrinelli (editrice), Giancarlo Garbelli (campione di pugilato), Antonio Iosa (fondatore del Circolo Culturale Perini Milano), Paola Marozzi Bonzi (fondatrice del Centro di Aiuto alla Vita presso la Clinica Mangiagalli), Elisa Penna (giornalista e fumettista), Maria Grazia Perini (giornalista, scrittrice e sceneggiatrice), Antonio Virgilio Savona (cantautore, componente del Quartetto Cetra), Libero Traversa (partigiano). 

Il Famedio è l'edificio in stile neogotico all'entrata principale del Cimitero Monumentale; inizialmente era stato ideato per essere una chiesa. Dal 1869 si incominciò a pensare di far divenire questa chiesa mancata, appunto, un Famedio: un luogo di tumulazione dei milanesi (di nascita o d'adozione) "illustri" o "benemeriti".

Attualmente i milanesi tumulati direttamente nel Famedio sono sette: Alessandro Manzoni (tomba principale, innalzata al centro), Carlo Cattaneo, Luca Beltrami, Leo Valiani, Bruno Munari, Carlo Forlanini e Salvatore Quasimodo (tumulati in colombari); nel Famedio sono presenti anche diversi cenotafi (monumento sepolcrale che viene eretto per ricordare una persona o un gruppo di persone sepolte in altro luogo). Vi è però una parte sottostante, chiamata Cripta del Famedio, comunque parte del Famedio stesso, in cui le tumulazioni illustri o benemerite sono più numerose.

4 novembre, le celebrazioni

Lunedì 4 novembre, alle 9.30, si terrà la deposizione di corone al Sacrario dei Caduti di largo Gemelli con il sindaco Giuseppe Sala, che alle 12 parteciperà alla cerimonia dell'Alza Bandiera in piazza del Duomo. Alle 12.45, nell'Ottagono della Galleria Vittorio Emanuele, si terrà l'esibizione delle Fanfare del comando 1° Regione Aerea e del 3° Reggimento Carabinieri "Lombardia". 

Nel 2018 aveva creato molta polemica la questione del "raduno nero" al Campo 10 del Cimitero Maggiore, dove sono sepolti i reduci della Rsi. Raduno vietato dalla prefettura di Milano.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Commemorazione dei defunti, il calendario delle cerimonie del 2019

MilanoToday è in caricamento