Attualità Duomo / Piazza del Duomo

Milano, niente concertone di Capodanno. Si pensa a un evento multimediale con luci e show

Concerto ufficialmente cancellato. Il bando del comune per il "nuovo" Capodanno


Niente piazza Duomo stracolma, niente palco e niente esibizioni dal vivo. Quest'anno per Milano si concluderà senza l'ormai classico concertone di Capodanno in piazza Duomo, ufficialmente annullato da giovedì a causa dell'emergenza coronavirus e di tute le restrizioni collegate. Palazzo Marino, però, non ha perso la voglia di fare festa e di regalare alla città un inizio di anno nuovo all'insegna della gioia e per quello proprio giovedì ha lanciato un bando per organizzare un evento decisamente insolito. 

"Anche, e soprattutto, in questo delicato momento post lockdown, il Comune di Milano intende festeggiare l’ultimo giorno dell’anno con un'iniziativa nuova e tutta da inventare, in grado di sostituire, in termini di qualità artistica e capacità di coinvolgimento, il tradizionale concerto in piazza Duomo - si legge in una nota -. L’Amministrazione ha pubblicato un avviso, con scadenza 23 ottobre, per la selezione di proposte e progetti che tengano conto della complessa situazione attuale della nostra città, ma anche della volontà di ripartire, di riappropriarsi degli spazi e di incrementare per quanto possibile il turismo a Milano".

Video mapping, proiezioni e show "in remoto"

"I partecipanti potranno proporre un evento multimediale o di spettacolo, prevedendo performance, installazioni e progetti di illuminazione quali video mapping e proiezioni, anche in forma integrata tra loro: un evento, insomma, che possa animare di luci e suoni gli spazi, i palazzi storici e il Duomo, dando rilievo agli allestimenti natalizi già presenti sulla piazza, in coerenza con il progetto Il Natale degli Alberi, e regalando ai milanesi e ai turisti un’atmosfera magica e suggestiva", la richiesta di palazzo Marino. 

"Se per l’iniziativa proposta è prevista la presenza di pubblico, l’accesso dovrà essere gratuito e si dovrà svolgere nel rispetto della vocazione culturale, artistica e ambientale della piazza. In ogni caso, dovrà rispettare i criteri di sostenibilità ambientale adottati dal Comune di Milano per la realizzazione di eventi", hanno sottolineato dal comune. 

"I progetti presentati dovranno essere autonomi sotto il profilo ideativo, organizzativo, amministrativo e finanziario, e gli organizzatori dovranno ricercare autonomamente sponsor e partner; ma il Comune metterà a disposizione del soggetto vincitore una quota di compartecipazione alle spese di realizzazione del progetto pari al 40%, al netto delle sponsorizzazioni e degli eventuali introiti, fino ad un massimo di 100mila euro. Ai tre soggetti che si classificheranno al secondo, terzo e quarto posto in graduatoria sarà riconosciuto un rimborso forfettario a fronte dei costi documentati sostenuti per la progettazione, per un massimo di 2.500 euro. Un gesto innovativo di grande attenzione verso un comparto, quello degli eventi e iniziative live, che è stato pesantemente danneggiato dal lockdown e che è tuttora in sofferenza a causa dalle normative per il contenimento del contagio", ha evidenziato l'amministrazione. 

Il concertone in Duomo, insomma, non ci sarà. Ma una festa, nuova e mai vista prima, quella sì. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Milano, niente concertone di Capodanno. Si pensa a un evento multimediale con luci e show

MilanoToday è in caricamento