Si risposa ma aveva 'dimenticato' di divorziare: condannato per bigamia

Il primo matrimonio era stato celebrato a Rho (Milano), mentre il secondo, a distanza di 7 anni, in Piemonte

Immagine repertorio

È possibile 'dimenticarsi' di divorziare e contrarre nuove nozze? A quanto pare sì. È capitato a un 42enne che dopo essersi separato dalla prima moglie, si è rispostato con un'altra donna. Un vero e proprio divorzio però non c'era mai stato. E questa circostanza è costata all'uomo una condanna per bigamia.

Il protagonista della vicenda si era sposato la prima volta a Rho (Milano) nel 2009. A distanza di 7 anni dal primo matrimonio, nel 2016, è convolato nuovamente a nozze con una donna di origine romena a Cossato, nel Biellese, dove l'uomo risiede. I Servizi Demografici del comune, però, hanno scoperto che lo sposo era già "legato da matrimonio" con una ragazza italiana e l'hanno segnalato ai carabinieri.

Da lì è scattata un'indagine che ha permesso di appurare come il 42enne non avesse effettivamente mai divorziato. Questa 'dimenticanza', come stabilito dal tribunale di Biella, gli è costata una condanna a un anno di carcere per bigamia oltre che al pagamento delle spese processuali. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, la Lombardia è zona arancione: le faq aggiornate per capire cosa si può fare

  • Zona rossa, zona arancione e zona gialla: quando serve l'autocertificazione

  • Coronavirus, fa paura la variante brasiliana del covid, Galli: "È una cosa pesante purtroppo"

  • Milano, la Lombardia è zona rossa: le faq aggiornate per capire cosa si può fare

  • Lombardia verso la zona rossa da lunedì 18 gennaio

  • Milano, il negozio vieta l'ingresso "alle persone vaccinate di recente": il cartello diventa virale

Torna su
MilanoToday è in caricamento