rotate-mobile
Martedì, 5 Luglio 2022
Attualità Lainate

Conigli selvatici catturati, feriti e detenuti in retini da pesca: il salvataggio

L'accaduto a Lainate. A intervenire il Nucleo ittico venatorio della polizia locale della Città Metropolitana di Milano e i carabinieri

Otto conigli selvatici catturati e detenuti con retini da pesca sono stati trovati in un capanno e tratti in salvo. È accaduto giovedì pomeriggio al quagliodromo di Lainate, hinterland nord ovest di Milano. Sul posto sono intervenuti Nucleo Ittico Venatorio della Città Metropolitana e carabinieri.

Gli agenti hanno trovato gli animali all'interno di retini metallici per i pesci in un capanno nella porzione di quagliodromo di Caronno Pertusella (Va), dove una persona li teneva illegalmente probabilmente dopo averli catturati nella mattinata insieme a dei furetti: i conigli presentavano sul corpo evidenti morsi di questo carnivoro.

Dopo il ritrovamento i carabinieri sono intervenuti per sequestrare gli animali e sanzionare la persona che li aveva catturati per aver violato la legge regionale che vieta la caccia all'interno dei parchi. Il Nucleo Ittico Venatorio, poi, ha portato i conigli selvatici al Centro di recupero animali selvatici Wwf di Vanzago (Milano) per le prime cure del caso e per il ricovero.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Conigli selvatici catturati, feriti e detenuti in retini da pesca: il salvataggio

MilanoToday è in caricamento