Ritardi nella consegna della posta: servizi sospesi ai cittadini. La sindaca scrive al Ministero

Da qualche tempo a Bareggio la posta non sembra essere più consegnata con regolarità

Repertorio

Ritardi nella consegna della posta in un Comune dell'hinterland di Milano, e la sindaca scrive al Ministero per sollecitare un intervento. Succede a Bareggio, 17 mila abitanti tra Settimo Milanese e Magenta. I ritardi stanno provocando comprensibili disagi alla cittadinanza che si vede non recapitata corrispondenza anche importante, come bollette o documenti commerciali.

Una situazione che perdura da qualche tempo, e che ha spinto Linda Colombo, la sindaca, eletta nel 2018 e membro della Lega, a scrivere al Ministero dello Sviluppo Economico, da cui dipendono i servizi postali, per segnalare quanto avviene ma soprattutto per chiedere che vengano presi provvedimenti per rimediare.

In alcuni casi, i più gravi, qualche cittadino si è visto sospendere servizi, ad esempio perché le bollette non sono arrivate per mesi, mentre alcuni fornitori hanno applicato interessi di mora ai pagamenti, effettuati per forza di cose in ritardo. «Non tutti i cittadini utilizzano la domiciliazione bancaria e l'invio delle fatture elettroniche», scrive la Colombo al Ministero: «Il ricorso all'invio cartaceo delle comunicazioni e il conseguente pagamento per cassa è un metodo ancora in uso, in particolare per i cittadini nella fascia di età più avanzata».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Lo sportello postale di Bareggio ha sempre respinto la responsabilità, spiegando che la competenza è dello sportello di Cornaredo. Ma questo ovviamente non basta ai cittadini e nemmeno alla sindaca, che chiede al Ministero «una verifica sul posto» e anche «correttivi al profilo organizzativo» per far tornare il servizio postale a livelli ottimali o almeno accettabili. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • È morto John Peter Sloan, l'insegnante d'inglese più simpatico e famoso d'Italia

  • Coronavirus, il bollettino: 441 nuovi casi in Lombardia, ma terapie intensive sotto i 200

  • Spostamenti fuori regione dal 3 giugno: la Lombardia rischia di rimanere chiusa altre 2 settimane

  • Coronavirus, bollettino: altri 285 casi. "Nessun decesso segnalato" in Lombardia in un giorno

  • Esibizione Frecce Tricolori in Lombardia: video e immagini esibizione lunedì 25 maggio

  • Milano, i clienti non rispettano le norme anti Coronavirus: il pub decide di 'auto chiudersi'

Torna su
MilanoToday è in caricamento