menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Corona in tribunale (repertorio)

Corona in tribunale (repertorio)

Procura di Milano: "Corona si attenga a regole e stia attento a comparsate in tv"

Il pg di invitato i giudici a ricordare a Fabrizio Corona di attenersi "al rigoroso rispetto delle regole"

Un invito affinché i giudici ricordino a Fabrizio Corona di attenersi "al rigoroso rispetto delle regole" facendo riferimento alle sue recenti apparizioni televisive. È quanto ha chiesto il sostituto procuratore generale di Milano, Antonio Lamanna nell'udienza davanti al Tribunale di Sorveglianza.

Al Tribunale infatti spetterà la decisione sulla possibilità per l'ex 're dei paparazzi' di continuare il "differimento pena", concesso in via provvisoria per la sua "patologia psichiatrica" e che, a inizio dicembre 2019, lo ha fatto passare da San Vittore ad un istituto di cura vicino a Monza e poi ai domiciliari. In caso venga negata questa concessione, Corona dovrà tornare in carcere.

L'udienza di mercoledì 25 novembre, alla quale Corona non ha presenziato, venendo assistito dai suoi avvocati Antonella Calcaterra e Ivano Chiesa, è stata aggiornata al 17 febbraio per acquisire alcune relazioni mediche e dell'Ufficio esecuzione penale esterna che risultavano mancanti.

Secondo quanto trapelato, il pg nell'udienza a porte chiuse ci ha tenuto a ricordare che l'ex agente fotografico in detenzione domiciliare deve rispettare in modo "rigoroso" le regole, cosa che non avrebbe fatto in certe apparizioni televisive. Il riferimento è anche ad una 'ospitata' recente in tv sul caso dell'imprenditore Alberto Genovese, arrestato per violenza sessuale, e durante la quale Corona aveva attaccato anche lo chef Carlo Cracco.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Zona arancione: le faq aggiornate a marzo 2021 per capire cosa si può fare

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento