Coronavirus

Coronavirus, Esselunga lancia app per fare la fila da casa: si prende un numero di accesso

La sperimentazione è già stata avviata in alcuni supermercati Esselunga in Lombardia

Repertorio

Quasi tutti i milanesi, o sarebbe il caso di dire gli italiani, hanno sperimentato le lunghe code davanti ai supermercati in questi giorni di lockdown. Ora è arriva un’applicazione per smartphone che offre ai clienti di Esselunga la possibilità di “mettersi in fila stando a casa”.

Si chiama “ufirst” ed è un app che, grazie al sistema di geolocalizzazione, permette di visualizzare direttamente dal proprio smartphone lo store di Esselunga più vicino. Dopodichè basta prendere un numero di accesso e monitorare l’avanzamento della fila da remoto. Una notifica avviserà quanto il proprio turno è vicino per poter così andare al supermercato Esselunga al momento giusto, senza perdite di tempo.

L'applicazione per fare la coda al supermercato da casa

La sperimentazione è già stata avviata in alcuni supermercati Esselunga in Lombardia, Veneto, Toscana e Piemonte e sarà allargata a tutte le città dove il gruppo è presente. Sono già circa 800 mila i clienti Esselunga che hanno scaricato la app ufirst.

“Fin dall’inizio dell’emergenza l’attivazione di protocolli e strumenti per la sicurezza di clienti e dipendenti è stata una nostra priorità”, spiega Roberto Selva, chief marketing & customer officer di Esselunga. “La scelta di digitalizzare gli accessi per tutelare la salute delle persone attraverso il rispetto delle distanze di sicurezza – aggiunge il manager – va in questa direzione. L’utilizzo della app, al momento in fase di test, nasce inoltre dalla volontà di migliorare l’esperienza di acquisto dei nostri clienti”.

Soddisfatto anche Matteo Lentini, managing director di ufirst: “Alla luce dell’emergenza sanitaria in atto siamo particolarmente orgogliosi di scendere in campo al fianco di una realtà come Esselunga che garantisce l’accesso ai beni di prima necessità, in un momento in cui la corsa alla spesa è frenetica, mettendo la tutela della salute e di quella dei propri dipendenti e clienti al primo posto”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, Esselunga lancia app per fare la fila da casa: si prende un numero di accesso

MilanoToday è in caricamento