Ricciardi (M5s) alla Camera attacca la sanità lombarda: "21 milioni per 25 pazienti". E' bagarre

La Lega interrompe più volte Ricciardi e un deputato spacca un microfono: Fico sospende la seduta

Fortissima tensione alla Camera dei Deputati sulla sanità lombarda. Un attacco violentissimo è stato lanciato da Riccardo Ricciardi, del Movimento 5 Stelle, regista teatrale di Massa, che ha criticato fortemente la gestione della sanità in Lombardia facendo infuriare i deputati della Lega.

"Chi critica Conte - ha affermato Ricciardi - propone il modello Lombardia. Dove l'assessore alla sanità Giulio Gallera dichiarava trionfante che la Lombardia era meglio della Cina, perché in grado di costruire un ospedale in sei giorni mentre a Pechino ce n'erano voluti dieci. Peccato che parliamo di un ospedale da 21 milioni di euro per 25 pazienti", riferendosi all'ospedale installato in Fiera a Milano che, secondo l'ex capo della protezione civile Guido Bertolaso, non chiuderà ma anzi sarà implementato con un pronto soccorso. "Ecco come sono stati spesi i soldi delle tasse e dei cittadini", ha attaccato Ricciardi, qui errando perché in realtà il denaro proveniva interamente da donazioni private.

Ricciardi ha proseguito contestando il "famigerato modello della sanità lombarda iniziato con Formigoni: in questi anni hanno tagliato 25 mila posti letto negli ospedali pubblici regalando soldi alle cliniche private. Non accettiamo lezioni da voi, mentre i ringraziamenti vanno ai cittadini lombardi e ai medici, agli operatori sanitari, agli infermieri che in queste settimane hanno salvato vite umane".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Dai banchi del Carroccio, fin dall'inizio, sono partite interruzioni e anche diversi insulti al collega (ed ex alleato nel Governo Conte 1). E' stato sfiorato lo scontro fisico e il presidente della Camera, il pentastellato Roberto Fico, è stato costretto a sospendere la seduta, che era dedicata ad una informativa urgente del premier Giuseppe Conte. Nel frattempo un deputato della Lega, preso dall'ira, avrebbe anche spaccato un microfono con un pugno.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mara Maionchi ricoverata per coronavirus a Milano

  • Sciopero generale, venerdì nero dei mezzi a Milano: a rischio metro, bus, tram e treni. Tutti gli orari

  • Coprifuoco in Lombardia: così a Milano torna di 'moda' l'autocertificazione per circolare

  • Bollettino coronavirus Milano e Lombardia, raddoppiano i contagi: 4.126 in un giorno

  • Coronavirus, coprifuoco a Milano e in Lombardia dalle 23 alle 5: c'è l'ok del Governo

  • Coronavirus e coprifuoco Milano e Lombardia: si possono comprare alcolici ai supermercati dopo le 18

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MilanoToday è in caricamento