menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Possono tenere aperto i bar lombardi e milanesi dopo le 18: deve esserci servizio al tavolo

Da mercoledì sera i bar di Milano e della Lombardia potranno restare aperti anche dopo le 18

I bar e i ristoranti della Lombardia possono restare aperti anche dopo le 18.

Lo specifica il Pirellone. Per evitare assembramenti, il servizio bar dovrà essere gestito solo al tavolo dal personale e non direttamente al bancone.

Lo chiarisce una FAQ sull'emergenza legata al coronavirus pubblicata sul sito della Regione Lombardia ricordando che "L'obiettivo dell'ordinanza che regola le prescrizioni per il contenimento del Coronavirus nelle aree regionali classificate come 'gialle' (ovvero valide su tutto il territorio regionale ad eccezione della 'zona rossa') e' quello di limitare le situazioni di affollamento di piu' persone in un unico luogo. L'amministrazione sulla base delle valutazioni di ogni specifica situazione puo' dettagliare ulteriormente l'ordinanza in coerenza con l'obiettivo della stessa".

Sul sito della Regione sono state pubblicate interpretazioni autentiche che chiariscono cosa prevede l'ordinanza firmata domenica dal presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana e dal ministro della Salute, Roberto Speranza che non e' stata ne' modificata ne' aggiornata e resta pienamente in vigore. "Nei ristoranti - chiarisce la Nota - puo' entrare un numero contingentato di persone. Lo stesso, dunque, vale anche per i bar dove ci sono posti a sedere contingentati e che effettuano servizio al tavolo e non al bancone". 

Maran: "Felici della regione di allentare le restrizioni ai bar"

"Non si può che essere felici per la decisione di Regione Lombardia di allentare le restrizioni ai bar - commenta Pier Maran, assessore comunale al Territorio -. Questo era indubbiamente uno dei punti più duri dei divieti in essere, tanto è vero che eravamo unica Regione ad applicarlo, e ci fa fare qualche passo avanti verso il progressivo ritorno alla normalità che auspichiamo avvenga quanto prima, nel rispetto di tutte le necessarie attenzioni sanitarie".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    L'imprenditore milanese che inventa il "buco" per bere dalla mascherina

  • Cultura

    I teatri che a Milano lottano e non vogliono morire

  • Coronavirus

    Come si curano oggi i tossicodipendenti a Milano

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento