menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Bertolaso: "Entro inizio aprile vogliamo finire vaccinazioni a tutti over 80"

"Si tratterà di pigiare molto sull'acceleratore e cambiare completamente passo appena avremo organizzato il programma di vaccinazione massiva, la più importante", ha detto il consulente di Regione Lombardia

"Il programma di vaccinazione procede, l'organizzazione è buona, adesso si tratterà di pigiare molto sull'acceleratore e cambiare completamente passo (...). Adesso siamo concentrati perché vorremmo concludere il prima possibile le vaccinazioni degli over 80, tra Pasqua e la settimana dopo, almeno con la prima dose". Così il consulente della Regione Guido Bertolaso all'ospedale Manzoni di Lecco per incontrare le istituzioni, oltre ai dirigenti di Asst e Ats, e stabilire i dettagli della campagna vaccinale in questa provincia.

"Credo che dopo Pasqua la situazione dovrebbe sensibilmente migliorare - ha continuato l'ex numero uno della Protezione civile -. Appena avremo organizzato il programma di vaccinazione massiva, la più importante, si allargheranno i centri vaccinali, aspettiamo che arrivino i vaccini ma, insomma, stiamo preparando la macchina della Lombardia per affrontare il momento cruciale, quando dovremo vaccinare tutti i lombardi. (...) Si tratterà di capire quando arrivano i vaccini, noi ci prepariamo da inizio aprile ad essere pronti per la massiva".

Le critiche per le promesse non mantenute

A far da contrappeso all'ottimismo di Bertolaso è Beppe Sala che giovedì ha detto: "Penso che bisogna essere molto chiari, è inutile fare promesse che non si possono mantenere: tempo addietro avevano parlato di vaccinarci tutti entro giugno. Non credo ci sia nessun bisogno di fare polemiche in questo momento però dobbiamo essere chiari con i cittadini”. 

“I presupposti che ci ritrovassimo in questa situazione c’erano tutti, il problema è riuscire a vaccinare il più in fretta possibile la popolazione. Non c’è da sorprendersi perché non ne siamo ancora fuori, bisogna lavorare al meglio per riuscire a vaccinare - ha continuato il primo cittadino -. Come Comune stiamo mettendo a disposizione luoghi, spazi e personale per sostenere questa campagna” ha proseguito il sindaco che sulla possibilità di un ritorno della Lombardia in “zona arancione” prima di Pasqua, ha spiegato “è difficile esprimere opinioni, è un fatto puramente tecnico, non una decisione politica”.

A dare la notizia sulla nuova tempistica per vaccinare gli anziani in Lombardia era stato il direttore generale del Welfare di Regione Lombardia, Giovanni Pavesi, durante una seduta della commissione Sanità al Pirellone. L'obiettivo dichiarato è il 5 o 6 aprile: entro Pasqua dunque tutti gli over 80 lombardi dovrebbero aver ricevuto almeno una prima dose. Se i tempi saranno rispettati non si sa. Sicuramente, la grande promessa della Regione di vaccinare tutta la popolazione entro la fine di giugno sembra oramai impossibile da mantenere.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Zona gialla: le faq aggiornate e le regole per capire cosa si può fare

Attualità

Un uomo è rimasto incastrato col pene nel peso di un bilanciere

Coronavirus

Lombardia zona gialla: cosa potrebbe riaprire dal 26 aprile

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Elezioni comunali 2021

    Il nostalgismo

  • Porta Nuova

    In piazza Gae Aulenti è comparso un enorme caprone di legno

  • Cologno

    Le sette caprette salvate a Cologno (Milano)

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento