Bollettino Coronavirus in Lombardia: 38 morti e +354 positivi, il 70% dei nuovi casi in Italia

I dati ufficiali di Regione Lombardia sulla pandemia. Contagi, tamponi, ospedali e vittime

Repertorio. Di Martina Santimone

Nelle ultime 24 ore in Regione Lombardia sono stati realizzati 14.078 tamponi. Di questi +354 sono risultati positivi (2,5% rapporto con i tamponi giornalieri, stessa percentuale di giovedì 28 maggio). Un dato che rappresenta il 70% dei nuovi casi in Italia, visto che nella Nazione sono stati registrati +514 casi. Un dato che continua a preoccupare e non fa dormire sonni tranquilli ai lombardi in attesa di un netto cambio di direzione. Ecco i numeri completi del bollettino della Regione di venerdì 29 maggio.

Coronavirus: i dati di venerdì 29 maggio, morti e contagi

Se da un lato, dunque, i nuovi positivi sono 354, dall'altro i nuovi guariti sono +546. Complessivamente, dall'inizio della pandemia, le persone contagiate in regione sono state 88.537 ma attualmente quelle che restano positive sono 22.683 (-230 rispetto a giovedì).

Nelle ultime ore sono decedute 38 persone, così il totale complessivo delle vittime lombarde è così salito alla triste cifra di 16.012. In terapia intensiva restano ancora 173 persone, nessun aumento giornaliero, mentre i ricoverati non in terapia intensiva sono aumentati di 82 unità: adesso sono 3.552.

I casi per provincia: a Milano città + 32 positivi

Nella provincia di Milano ci sono stati +74 casi positivi. Di questi 32 erano a Milano città. Il totale dei contagiati all'ombra della Madonnina è di 9.750, 22.982 in provincia. La situazione a Bergamo è di +58 nuovi pazienti covid, per un totale di 13.302. A Brescia i casi positivi sono 14.683, +71 nelle ultime 24 ore.

A Como sono 3.837 i casi totali, di questi solo +14 nuovi. A Cremona i contagiati sono stati +13, nel complesso ora sono 6.442 i positivi. Lecco cresce di +1, arrivando a 2.730 in totale. Lodi aumenta di +11, e arriva a 3.458 casi. Nel Mantovano si registrano +9 nuovi casi. Il totale di Mantova è adesso di 3.339 pazienti covid. Monza e Brianza aumenta di +30 i suoi casi di positività, arrivando a quota 5.510. A Pavia sono +32 i casi positivi nelle ultime ore, che in totale fanno 5.293. Sondrio arriva a 1.459 casi, con un incremento di +5 casi positivi. A Varese ci sono stati +41 nuovi casi, per un totale di 3.590. Ci sono anche 1.912 pazienti in corso di verifica.

Bollettino regione Lombardia e le province, infografica coronavirus di venerdì 29 maggio-2

Infografica con i dati di venerdì 29 maggio

Bollettino regione Lombardia, infografica coronavirus di venerdì 29 maggio-2

Quando aprire la Lombardia?

Venerdì 29 maggio, a cinque giorni dal 3 giugno, data scelta dal Governo per dare il via libera alla nuova fase nella gestione della pandemia da covid-19, la Lombardia spera di rientrare nella media nazionale e subire lo stesso 'trattamento' delle altre Regioni italiane. Un desiderio evidente emerso dalle parole pronunciate giovedì 28 dal presidente Attilio Fontana.

"Abbiamo esaminato i dati della Regione Lombardia che abbiamo inviato all'Istituto Superiore di Sanità e abbiamo potuto evidenziare come gli stessi siano tutti estremamente positivi. Sono tutti in miglioramento rispetto alle precedenti stime", ha detto Fontana.

"Questo vuole dire - ha aggiunto il governatore - che la situazione sta sostanzialmente migliorando. Ritengo quindi che, in previsione del provvedimento governativo nel quale si stabilirà la riapertura della circolazione tra le diverse regioni, la Lombardia rientrerà sicuramente nel novero delle regioni che avranno libertà di movimento".

"Sono quindi molto confidente sul provvedimento che verrà emanato dal Governo e - ha concluso Fontana - sono convinto che dal 3 giugno i lombardi saranno liberi di circolare in tutta Italia". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Al contrario di Fontana, l'assessore al Welfare Giulio Gallera pensa che la Lombardia potrebbe aprire l'8 giugno. "C'è un governo, ci sono degli indicatori raccolti a livello nazionale, lavoriamo tutti insieme. Io dico che ci vuole ancora prudenza per capire se siamo in una fase nuova e diversa oppure no", ha dichiarato a margine della inaugurazione della nuova terapia intensiva dell'ospedale Sacco di Milano. Secondo Gallera "per fare una valutazione complessiva su quella che è la diffusione" dei contagi dopo le riaperture della fase 2 "la data cardinale è l'8 giugno".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, 'paziente covid positivo' attraversa la città con flebo e ossigeno: la performance

  • Milano, 15 volanti danno la caccia a un uomo: il folle inseguimento finisce in Buenos Aires

  • Incidente a Carpiano, scontro tra due auto piene di bambini: bimba di 7 mesi grave

  • Milano, ancora spari in via Creta: ragazzo di 32 anni gambizzato durante la notte, le indagini

  • Tragedia a Pero, bambino di 5 anni muore soffocato mentre mangia una brioche in casa

  • Maltempo a Milano, violenta grandinata nel pomeriggio di venerdì: diversi allagamenti

Torna su
MilanoToday è in caricamento