menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto Martina Santimone

Foto Martina Santimone

Bollettino Coronavirus in Lombardia e a Milano: 98 nuovi casi positivi e 6 morti

I dati ufficiali sulla pandemia diffusi dal ministero della Salute e da Regione Lombardia

Si va avanti dal 21 febbraio, quando scoppiò ufficialmente la pandemia da coronavirus in Lombardia e in Italia. Il bollettino della Regione Lombardia di domenica 5 luglio racconta di 98 nuovi positivi (di cui 43 a seguito di test sierologici e 20 'debolmente positivi'). Dati riferiti a un totale di 8.772 tamponi. Sono 6 le persone morte nelle ultime 24 ore, totale complessivo: 16.697.

I nuovi guariti/dimessi sono 73, arrivando a complessivi 68.274 pazienti (65.997 guariti e 2.277 dimessi). In terapia intensiva restano 36 persone. Ricoverati in reparti normali ci sono invece 230 pazienti, uno in meno di sabato, quando in Lombardia si erano registrati 95 nuovi pazienti positivi, a fronte di 10.160 tamponi. Tra i 95 casi, 32 erano stati individuati a seguito di test sierologici e 21 erano catalogabili come ‘debolmente positivi’. I decessi erano stati 16.

I nuovi casi per provincia in Lombardia

A Milano sono 16 i nuovi casi, di cui 7 a Milano città. A Bergamo 33; a Brescia 6; a Como 5; a Cremona 5; a Lecco 1; a Lodi 2; a Mantova 17; a Monza e Brianza 5; a Pavia 3; a Sondrio 0 e a Varese 3.

L'infografica del bollettino di domenica 5 luglio 2020

Bollettino domenica 5 luglio 2020-2

Alcuni focolai tra i salumifici nel Mantovano

Intanto è uscita la notizia che ci sarebbero alcuni focolai di covid in un'area del Mantovano. L'ultimo ha riguardato un salumificio di Viadana e così al momento sono cinque le attività produttive in cui si è sviluppato il contagio (considerando anche una nella vicina Dosolo), tra macelli e salumifici, che contano un totale di 68 dipendenti positivi.

L'ultima segnalazione dell'Ats Valpadana arriva dal salumificio Fratelli Montagnini di Viadana, dove le squadre Usca (Unità speciali di continuità assistenziale) sono intervenute per sottoporre a tampone 26 dipendenti, dopo che uno di loro era stato ricoverato in ospedale con febbre alta. L'esito dello screening ha consentito di scoprire 5 positivi, tra cui 3 dipendenti di una cooperativa che lavorano nel salumificio. L'Ats ha predisposto sabato la chiusura del macello e domenica è attesa la sanificazione. Salgono a 68 i lavoratori (non tutti residenti nel Mantovano) contagiati nei 5 macelli, di cui due ricoverati in ospedale, in condizioni che non sarebbero gravi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    L'imprenditore milanese che inventa il "buco" per bere dalla mascherina

  • Cultura

    I teatri che a Milano lottano e non vogliono morire

  • Coronavirus

    Come si curano oggi i tossicodipendenti a Milano

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento