menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Bollettino coronavirus Milano: altri 27 casi tra città e hinterland

I dati di Regione Lombardia sulla pandemia. Contagi, tamponi, morti e dimessi dagli ospedali

Prosegue la lotta al coronavirus in Lombardia. A Milano, secondo il bollettino della Regione, i casi di coronavirus registrati nella giornata di mercoledì 10 giugno sono stati 10 (9.984 il totale) mentre in tutta la Città Metropolitana ne sono stati scovati altri 27 (il totale è salito a 23.510).

A fronte di 9.305 tamponi sono state trovate 99 persone positive (il totale lombardo è arrivato a 90.680). La situazione nelle terapie intensive della Regione è pressoché stabile: attualmente ospitano 98 pazienti, due in più di ieri. Diminuiscono, invece, i ricoverati nei reparti degli ospedali: sono 2.656, 95 in meno rispetto a martedì. Non si ferma, invece, la scia di morte causata dal coronavirus: in una sola giornata il virus ha ucciso 32 persone, il totale è salito a 16.349.

infograf cov 10 giugn 20201-2

infograf cov 10 giugn 20202-2

Iscriviti al canale Youtube di MilanoToday: video e anteprime gratis

Welfare, arriva Cajazzo

"La squadra socio sanitaria della Regione Lombardia si rafforza per affrontare la sfida legata all'evoluzione e alla modernizzazione del sistema di Welfare". Lo afferma l'assessore regionale al Welfare Giulio Gallera in relazione al nuovo assetto organizzativo. "Un ringraziamento particolare per il lavoro svolto finora a Luigi Cajazzo - aggiunge Gallera - il quale rafforzera' la struttura della Presidenza e si occupera' in particolare dei rapporti con il Ministero della Salute e con la Commissione Sanita' della Conferenza delle Regioni. Mai come in questa fase cosi' delicata, il ruolo della Regione Lombardia nel panorama socio sanitario nazionale necessita della competenza e della professionalita' che contraddistinguono il dottor Cajazzo". "Alla guida della Direzione Generale Welfare - spiega Gallera - arriva un professionista, il dottor Marco Trivelli, da tempo operativo nel sistema socio sanitario regionale, che ha ben operato negli anni nei ruoli che ha ricoperto in due strutture di eccellenza quale l'ospedale Niguarda di Milano e gli Spedali Civili di Brescia". "Trivelli, insieme al vice direttore Marco Salmoiraghi e allo stesso Cajazzo nella sua nuova veste - conclude Gallera - lavorera' per attuare l'evoluzione del sistema sanitario a livello di offerta ospedaliera e di assistenza territoriale, nella fase post Covid, come disposto dalle norme nazionali".

"Sono molto onorato per questo nuovo, prestigioso incarico che mi e' stato offerto dal presidente Fontana al quale mi dedichero', con molto entusiasmo e ogni mia energia". Cosi' il direttore generale al Welfare Luigi Cajazzo commenta l'annuncio della nomina a vicesegretario generale con delega all'integrazione sociosanitaria che verra' formalizzata con una delibera di Giunta nei prossimi giorni.

"Spero vivamente - aggiunge - di contribuire a scrivere una pagina importante per la sanita' in Lombardia, mediante il coinvolgimento di tutti gli attori interessati, nessuno escluso". "E' evidente - sottolinea Cajazzo - che, in questo momento, il mio pensiero di enorme gratitudine va a tutto il personale della sanita' lombarda e a tutti coloro i quali, nella Direzione Generale, hanno combattuto, insieme a me, questa terribile battaglia contro un nemico sconosciuto, invisibile, micidiale". "Non ci siamo mai risparmiati - prosegue - e mai ci risparmieremo per svolgere, al meglio, il nostro lavoro, qualunque e ovunque sia'. "A Marco Trivelli - conclude-, del quale ho grande stima, va il piu' affettuoso augurio di buon lavoro, nella certezza che continueremo a collaborare con quella serenita' e quella armonia che hanno sempre contraddistinto i nostri rapporti".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Zona rossa: le faq aggiornate a marzo 2021 per capire cosa si può fare

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento