menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Bollettino condizioni Berlusconi, migliorano le sue condizioni

Per il San Raffaele "il decorso è positivo"

Dopo giornate di tensione, trapela un maggior ottimismo da parte del San Raffaele. Migliorano, infatti, le condizioni di salute dell'ex premier Silvio Berlusconi, ricoverato con la diagnosi di polmonite bilaterale Sars-Cov-2 nella notte tra giovedì e venerdì scorso. Anche Flavio Briatore, manager 70enne che aveva incontrato Berlusconi in Sardegna, sta meglio. 

"Il quadro clinico complessivo appare in miglioramento ed è coerente con l'evidenza ematochimica e la ripresa di una robusta risposta immunitaria specifica, associata a riduzione degli indici di flogosi (infiammazione, ndr)", riporta il bollettino diramato dal nosocomio di via Olgettina e firmato dal professor Alberto Zangrillo, primario di Rianimazione e medico personale dell'83enne leader di Forza Italia. Berlusconi, al momento, è curato con il farmaco antivirale Remdesivir. Anche se non sono mancati dubbi e polemiche sulla terapia di supporto con ossigeno.

Intanto, anche la primogenita dell'ex primo ministro, Marina Berlusconi, 54 anni, è risultata positiva al Covid-19. Dopo una serie di tamponi negativi, l'ultimo, nel fine settimana, ha dato invece risultato diverso. La presidente di Fininvest e di Mondadori, comunque, sta bene e lavora normalmente al telefono.

Da una prima ricostruzione sulle ultime due settimane, con Silvio Berlusconi, che era accompagnato da Marta Fascina, la figlia e i suoi familiari avevano trascorso parte dell'estate nella tenuta della primogenita a Valbonne in Provenza, dove l'ex presidente del Consiglio aveva vissuto per l'intero lockdown. Poi il soggiorno in Sardegna a Villa Certosa e gli ultimi giorni di agosto di nuovo in Provenza per poi tornare ad Arcore. Come sempre nel caso degli spostamenti del padre, Marina Berlusconi, la famiglia e tutto il personale presente a Valbonne avevano eseguito il giorno precedente il tampone, che per tutti aveva dato esito negativo. Non risulta che il gruppo abbia lasciato durante il soggiorno la tenuta, rientrando poi a Milano domenica 30 agosto con un volo privato. In quei giorni sia Berlusconi che la Fascina avrebbero accusato leggeri sintomi influenzali, peraltro senza febbre, che non avevano però suscitato particolari preoccupazioni.

Per i primi giorni di settembre Berlusconi aveva già programmato un tampone di controllo, eseguito mercoledì 2 settembre che ha dato esito positivo, così come quello di Marta Fascina. Negativi invece i primi controlli cui si era sottoposta la figlia Marina. Un nuovo tampone nel fine settimana ha dato invece risultato positivo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento