Giovedì, 5 Agosto 2021
Coronavirus

Bollettino covid oggi: aumentano i ricoveri in Lombardia, 145 positivi a Milano

I dati ufficiali sull'andamento dell'epidemia di covid in Lombardia

La Lombardia continua, senza sosta, a monitorare la situazione covid. Dopo settimane in cui la fase più acuta dell'emergenza sembrava essere alle spalle, da qualche giorno la tendenza sembra essersi invertita. 

Nelle ultime 24 ore i nuovi positivi sono stati 399, a fronte di 34.711 tamponi. Il rapporto tra casi testati e nuovi contagiati è quindi dell'1,1%. 

Dopo tempo aumentano i ricoveri: le terapie intensive salgono a quota 30 - +1 -, mentre nei reparti ordinari ci sono 15 pazienti in più, per un totale di 143 persone in cura. I decessi dell'ultima giornata sono 2, con il tragico bilancio da inizio pandemia che è arrivato a 33.804 vittime. 

Nella città metropolitana di Milano i nuovi casi sono 145, di cui 85 soltanto sotto la Madonnina.

bollettino venerdì 16 luglio-2

Il monitoraggio di oggi e il green pass

Che in Lombardia, come in tutta Italia, ci sia un'inversione di tendenza lo conferma anche l'ultimo report dell'istituto superiore di sanità, arrivato proprio venerdì. Rispetto agli 11 casi per 100 mila abitanti della scorsa settimana, l’incidenza nazionale settimanale è infatti salita a 19. In ascesa anche l'indice Rt: questa settimana è 0,91 contro lo 0,66 della settimana scorsa e lo 0,63 della precedente.

Proprio per cercare di tenere sotto controllo l'epidemia, e anche per cercare di "spingere" gli indecisi a vaccinarsi, il governo sta pensando ad applicare il green pass "alla francese", rendendolo obbligatorio anche per i viaggi interni al Paese e per alcuni eventi, proprio sulla scia di quanto fatto oltralpe dal presidente Emmanuel Macron. 

La certificazione verde, stando alle prime idee, potrebbe quindi diventare necessaria per viaggiare sui treni a lunga percorrenza e in aereo, ma non per il trasporto pubblico: per bus e metropolitane dovrebbero rimanere in vigore le attuali regole se non si troverà una soluzione alternativa. Obbligo di green pass anche per stadi, concerti, palestre e discoteche.

Il confronto nel governo è soprattutto sul green pass per i ristoranti al chiuso, ma qualora ci si trovasse di fronte a una risalita dei contagi la misura potrebbe entrare in vigore per garantire alle attività di poter continuare a lavorare. Il green pass potrebbe essere necessario per far entrare più persone a stadi, concerti e altri raduni, nell'ottica di raggiungere la capienza al 100%, come pure per i ricevimenti dopo le cerimonie civili e religiose. 

Sul tema è già esploso il dibattito in Lombardia: il sindaco di Milano Beppe Sala è favorevole, il governatore Attilio Fontana no e la sua "seconda", la vicepresidente Letizia Moratti, ha invece aperto all'idea senza troppe remore. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bollettino covid oggi: aumentano i ricoveri in Lombardia, 145 positivi a Milano

MilanoToday è in caricamento