menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Bollettino coronavirus Milano e Lombardia: aumentano i ricoveri e contagi ai massimi, +102

Tra Milano e hinterland sono state trovate 29 persone positive al virus. Ecco i numeri

Continuano ad aumentare i malati di coronavirus negli ospedali della Lombardia: nella giornata di mercoledì 12 agosto i pazienti nei reparti sono aumentati di cinque unità rispetto alle precedenti 24 ore e adesso sono 165; non si è registrato nessun aumento nelle terapie intensive: il numero di pazienti (10) è invariato rispetto a martedì.

In tutta la Regione, a fronte di 7.960 tamponi, sono state trovate 102 persone infettate dal virus: è l'incremento più alto da molti giorni a questa parte. 16 sono "debolmente positivi", cinque sono stati trovati in seguito a test sierologico. In 24 ore il bilancio ufficiale di morti da coronavirus non è cresciuto: non si è registrato nessun decesso e il contatore (ufficiale) è fermo a 16.833.

A Milano sono state trovate 13 persone positive al virus, 29 se si sommano tutti i comuni della Città Metropolitana. E proprio la metropoli lombarda (con l'hinterland) è la provincia lombarda con più casi. Seguono Mantova (19), Brescia (11), Como (8), Varese (6), Lecco e Lodi (5), Monza (4), Cremona e Pavia (2), Sondrio (1).

Coronavirus oggi-2

Bando terrazzamenti per ripartire

Ascoltare le esigenze del territorio e tradurle in atti amministrativi: nasce così il bando 'Terrazzamenti 2020' per tutela del paesaggio vitivinicolo. Risorse per tre milioni di euro sono a disposizione dei viticoltori e dei Comuni valtellinesi. Un ulteriore segnale di attenzione al territorio, aiuti concreti, resi accessibili a pochi mesi dall'incontro tra l'assessore regionale agli Enti locali, Montagna e Piccoli Comuni e il Consorzio tutela vini di Valtellina. Regione Lombardia mette a disposizione contributi a fondo perduto fino a un massimo di 25.000 euro per ripristinare e conservare i muretti a secco, sistemare le strade interpoderali e adeguare i sistemi di convogliamento delle acque. Tutto quanto cioè necessita per tutelare il paesaggio terrazzato a beneficio della nostra viticoltura e della sicurezza dei versanti.

"Abbiamo applicato il pragmatismo tipico dei valtellinesi - ha spiegato l'assessore - allo scopo di definire un bando che fosse realmente in grado di garantire un aiuto concreto. Per questo abbiamo introdotto il 50% della spesa sostenuta e la valorizzazione dei lavori in economia svolti dagli stessi viticoltori". "L'obiettivo - ha sottolineato - è quello di preservare questo straordinario patrimonio che ci è stato lasciato dai nostri avi, perché oltre alla coltivazione della vite ha anche la funzione di mantenimento dell'ambiente. Sono certo - ha concluso - che gli operatori sapranno cogliere questa opportunità e, come Regione, non escludiamo di poter incrementare le risorse a disposizione".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Cannabis (light) gratis con Isee fino a 40.000 euro

  • Sport

    Tanto col calcio vale tutto

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento