menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Bollettino coronavirus Milano e Lombardia: trovati altri 1.233 casi, calano i ricoveri

Negli ospedali della Regione ci sono in tutto 6.493 persone affette da SarsCov2, 461 in meno rispetto a ieri

Non si ferma la lotta al coronavirus in Lombardia. Nella giornata di mercoledì 9 dicembre sono stati accertati altri 1.233 casi in tutta la Regione (a fronte di 14.175 tamponi); il rapporto fra tamponi effettuati e i nuovi positivi è dell'8.7 %. Tra Milano e hinterland sono state trovate altre 336 persone positive al virus. I dati sono stati resi noti dalla Protezione Civile attraverso il consueto bollettino.

Nelle ultime 24 ore ci sono stati 24 nuovi accessi in terapia intensiva in Lombardia. Il totale dei letti di rianimazione occupati è però diminuito di una unità rispetto a ieri, tra decessi e pazienti guariti: ora sono 766 le persone con gravi insufficienze respiratorie ricoverate nelle terapie intensive degli ospedali regionali. In una sola giornata i posti letto occupati dai pazienti meno gravi sono diminuiti di 460 unità per un totale di 5.727. Negli ospedali della Regione ci sono in tutto 6.493 persone affette da SarsCov2 (461 in meno rispetto a ieri).

Le persone che si sono negativizzate nelle scorse 24 ore sono 23.090; in totale i lombardi che sono guarite dal covid sono 297.290. Si allunga la scia di morte provocata dal virus. In una sola giornata ha ucciso altre 69 persone; il totale (ufficiale) è arrivato a quota 23.277.
 

Il volto di "Rai Yoyo" per la nuova campagna contro coronavirus

È Oreste Castagna, in arte Gipo, volto noto di 'Rai Yoyo', il protagonista della una nuova 'campagna' di sensibilizzazione per la prevenzione e per il contenimento dell'emergenza Covid. Conosciuto dai più piccoli come 'Gipo', Castagna illustra in tre video educativi e divertenti sviluppati altrettanti principi fondamentali per difendersi dal Coronavirus: il distanziamento, il lavaggio delle mani e l'uso della mascherina.

Attraverso una narrazione semplice, ma efficace, 'Gipo' spiega ai piccoli spettatori l'importanza di difendersi dal virus pur conservando, per quanto possibile, tutte quelle abitudini e attività che nella vita di un bambino sono imprescindibili: imparare, giocare, vivere insieme agli altri". L'obiettivo di questo progetto è rendere consapevoli e vigili i piccoli cittadini, un target delicato e sensibile, ma anche molto più attento e ricettivo di quanto si pensi.

Un pubblico, spesso potentissimo, quando si tratta di assimilare, comprendere e ritrasmettere informazioni. Sono infatti proprio i nostri bambini, per avere appreso queste nozioni anche a scuola e in contesti educativi extra famiglia, a ricordarci di allacciare la cintura di sicurezza, a richiamarci sul non dire parolacce o, per fare altri esempi, a dire sempre 'grazie' e 'prego' come segnali di educazione e rispetto delle regole e delle altre persone.

Partendo dalla convinzione che ciò che si impara da piccoli rimane radicato in noi per sempre si comprende il ruolo chiave della nuova campagna di comunicazione anti Covid di Regione Lombardia. Trasmettere ai più piccoli come difendere la propria salute significa infatti portare informazione nel cuore delle famiglie, in una prospettiva che dal basso arriva a educare tutta la comunità.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento