Bollettino coronavirus Milano e Lombardia lunedì 7 settembre: +109 positivi, ma pochi tamponi

Tutte le informazioni

Prosegue la lotta al virus in Lombardia. Nei numeri ufficiali del Pirellone lunedì 7 settembre, +109 positivi. Dato molto basso rispetto ai giorni scorsi, ma pochissimi sono stati i tamponi, 9mila, rispetto alla scorsa settimana. Sempre sostenuto il numero dei decessi (+6) e aumentano le persone ricoverate in terapia intensiva (+1). Calano, per fortuna, i ricoverati non gravi, -6 a 242 pazienti. Il rapporto tra il numero dei tamponi effettuati e i positivi riscontrati è pari all'1,19%.

A Milano ci sono 47 positivi in più (27 in città) e a Mantova e Sondrio non ci sono stati contagi. 24 le persone guarite. 

Coronavirus-4-18

Legionella, ma "situazione sotto controllo"

“In riferimento ai 16 casi di legionella accertati nei giorni scorsi a Busto Arsizio, in base alle informazioni fornite dall’ASST Valle Olona è importante precisare che i due dicessi riguardano un Uomo, nato nel 1942, ricoverato in broncopneumologia con polmonite da legionella, deceduto per altra causa (infarto miocardico), e una donna, nata nel 1939, ricoverata in medicina e deceduta per patologia neoplastica. Per questa paziente, la sierologia ha evidenziato traccia di positività alla legionella di antico contatto ma non forma di legionellosi in atto”.

Lo riferisce l’assessore al Welfare della Regione Lombardia Giulio Gallera. “Ats INSUBRIA sta procedendo con ulteriori indagini igienico sanitarie- aggiunge l’assessore - i cui esiti saranno disponibili nei prossimi giorni”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Lombardia verso entrata in 'zona gialla': cosa cambia

  • Milano, Metropolitana M4: ecco le prime immagini della fermata dell'aeroporto Linate

  • Vitamina D, che cosa mangiare per farne il pieno

  • Milano, festa al parchetto con gli amici: mix di alcol e droga, ragazzina 16enne in coma

  • Pasta al glifosato: ecco i marchi che la contengono (e quelli da non dare ai bimbi)

  • Covid, Milano si sveglia in zona arancione: riaprono i negozi. Galli: "Scelta politica"

Torna su
MilanoToday è in caricamento