Bollettino coronavirus: in Lombardia altri 7.500 casi, quasi 400 nuovi ricoveri

A Milano sono state trovate 2.708 persone positive al virus. Ecco la situazione

Non si ferma ma è sempre più critica la guerra contro il coronavirus in Lombardia. Nella giornata di mercoledì 28 ottobre sono stati accertati altri 7.558 casi in tutta la Regione (a fronte di 41.260 tamponi). Tra Milano e hinterland sono state trovate altre 2.708 persone positive al virus. I dati sono stati resi noti dalla Protezione civile con il consueto bollettino.

Sono sempre più sotto stress i reparti di terapia intensiva dedicati ai pazienti covid. Nelle ultime 24 ore si sono registrati altri 21 ricoveri; in totale i reparti di rianimazione stanno curando 292 casi. Impennata di ricoveri nelle strutture sanitarie: in una sola giornata i posti letto occupati dai pazienti sono aumentati di 357 unità per un totale di 3.072. Negli ospedali della Regione ci sono in tutto 3.364 persone affette da SarsCov2.

Si allunga la scia di morte provocata dal virus. In una sola giornata ha ucciso altre 47 persone; il totale (ufficiale) è arrivato a quota 17.357 .

Iscriviti al canale Youtube di MilanoToday: video gratis e anteprime

Fontana: didattica a distanza necessaria per contenere pandemia

"Ringraziamo i dirigenti scolastici della Lombardia per la grande collaborazione messa in campo e per l'impegno dimostrato fin dall'inizio della pandemia. Nel confronto avuto nelle scorse ore con loro abbiamo condiviso di confermare la linea assunta dalla Regione Lombardia che prevede la didattica a distanza al 100% per le scuole secondarie superiori. Una decisione che, giova sempre ricordarlo, è frutto del confronto quotidiano con i nostri medici e i nostri scienziati, sulla base dei dati riguardanti la diffusione del virus nella nostra regione". 

Così il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana, e l'assessore all'Istruzione, Melania Rizzoli, commentano l'incontro avuto nelle scorse ore con il direttore generale dell'Ufficio scolastico regionale per la Lombardia, Augusta Celada, e con i dirigenti scolastici provinciali. 

"I dirigenti scolastici, che ancora una volta ringraziamo - hanno concluso Fontana e Rizzoli - hanno dimostrato di essere pronti all'ennesimo sforzo comprendendo che ci troviamo in una situazione davvero critica". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Lombardia verso entrata in 'zona arancione' da venerdì: cosa cambia

  • Milano, Lombardia diventa zona arancione: le faq per capire cosa si può fare e cosa no

  • La Lombardia diventa zona arancione: adesso è ufficiale. Ecco da quando e cosa cambia

  • "Ve matamos a todos", poi calci e pugni: il folle assalto della 'gang', 5 poliziotti feriti in metro

  • Lombardia verso la zona arancione: ma non c'è nulla da esultare. I numeri

  • Fontana: "Milano rimane zona rossa. Governo vuole mantenerla fino al 3 dicembre"

Torna su
MilanoToday è in caricamento