menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Bollettino coronavirus Milano: 198 positivi (con 12.117 tamponi), +2 le terapie intensive

I dati del bollettino ufficiale di regione Lombardia di domenica 6 settembre

Altra giornata di lotta al coronavirus per la Lombardia, travolta a febbraio da quella che più volte i vertici regionali hanno definito una bomba atomica. 

L'ultimo bollettino diffuso da regione Lombardia alle 17 di domenica 6 settembre certifica che i nuovi positivi riscontrati nelle ultime 24 ore sono 198 con 12.117 tamponi effettuati. Il rapporto è pari all'1,63%, praticamente identico al giorno precedente, quando era stato di 1,65 con 388 su 23.409 tamponi. Tra i nuovi positivi 25 sono "debolmente positivi" e 6 sono stati scoperti a seguito di test sierologico. 

Sono 86 i nuovi guariti e dimessi, mentre aumentano di 2 i ricoveri in terapia intensiva, che ad oggi ospitano 25 pazienti. +3 i ricoveri nei reparti ordinari, adesso a quota 248. Sono 3 i morti nelle ultime 24 ore, con il tragico bilancio che raggiunge quota 16.800 dall'inizio dell'epidemia. 

Nelle ultime 24 ore a Milano città sono stati trovati 51 nuovi casi, mentre sono 86 quelli scoperti in tutta la città metropolitana. 

bollttino 6 settembre-2

"Il virus gira ancora"

Con l'avvio della "nuova normalità", e sopratutto con il rientro dei vacanzieri, la soglia d'attenzione è tornata altissima. Da qualche giorno, infatti, il bollettino quotidiano diffuso dal Pirellone dimostra che ormai i contagi e i ricoveri crescono costantemente, ma fortunatamente in maniera molto lenta. 

Proprio per questo nei giorni scorsi l'assessore al welfare lombardo, Giulio Gallera, ha invitato tutti a non abbassare la guardia perché il virus "gira ancora molto" e ha chiesto a tutti i cittadini a non "rilassarsi" eccessivamente. 

I test sugli insegnanti

Un altro test importante per la regione sarà la riapertura delle scuole, con gli asili di Milano che tornerano a riempirsi da lunedì e gli altri istituti che pian piano riprenderanno le attività. 

Per questo proseguono i test sierologici agli insegnanti e agli operatori scolastici non docenti. La platea dei potenziali interessati in tutta la Lombardia è di 206.687 e al momento - stando a quanto reso noto da regione Lombardia nelle scorse ore - sono stati 98.470 gli insegnanti e i collaboratori che si sono prenotati, meno della metà. 
 
I test già effettuati sono 56.953: tra questi "2.723 hanno evidenziato una positività e determinato l’effettuazione del tampone", hanno fatto sapere dal Pirellone. La positività al tampone - è bene ricordarlo - certifica l'avvenuto contatto con il virus, ma per determinare se qualcuno è attualmente infetto o meno - e di conseguenza contagioso - è necessario il tempone, a cui infatti viene sottoposto chiunque risulti positivo al test.

“Le procedure per garantire la sicurezza sanitaria alla riapertura delle scuole – ha spiegato Gallera - sono una nostra priorità, sulla quale stiamo lavorando da tempo. Nei prossimi giorni avremo un momento di confronto operativo anche con i rappresentanti dei pediatri”, che non erano stati per nulla d'accordo con le linee guida arrivate.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Zona arancione: le faq aggiornate al 20 gennaio per capire cosa si può fare

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento