Bollettino coronavirus Milano e Lombardia: 201 contagi, scendono i ricoveri in ospedale

In una giornata sono state dimesse nove persone dai reparti covid. Ecco la situazione

Prosegue la lotta al coronavirus in Lombardia. Nella giornata di mercoledì 30 settembre sono stati accertati altri 201 casi in tutta la Regione (a fronte di 18.804 tamponi). Tra Milano e hinterland sono state trovate altre 58 persone positive al virus arrivato dalla Cina; all'ombra della Madonnina ne sono state infettate altre 21. I dati sono stati resi noti dalla Regione attraverso il consueto bollettino.

Sostanzialmente è stabile (rispetto ai giorni scorsi) il dato delle terapie intensive: nella giornata di mercoledì è stata ricoverata una persona, i reparti di rianimazione in totale stanno curando 34 pazienti. Lentamente continua ad allentarsi la pressione nei reparti covid: in una sola giornata i posti letto occupati dai pazienti sono diminuiti di nove unità. In totale le persone ospedalizzate non in terapia intensiva sono 306. La somma dei pazienti nelle strutture sanitarie regionali, tra rianimazione e reparti, è a quota 340 .

Non si è ancora fermata la lunga scia di morte provocata dal virus che in una sola giornata ha ucciso altre 4 persone; il totale (ufficiale) è arrivato a quota 16.995.

bollettino-30-settembre-2020

Convegno covid, Fontana: "Con le polemiche non si va avanti"

"Una giornata di studio particolarmente interessante e utile: oggi, infatti, è stato affrontato il dramma vissuto in Lombardia ricostruendo comportamenti e scelte". Lo ha detto il governatore della Regione Lombardia al termine del convegno 'Covid-19. Il virus ignorante' organizzato dalla Fondazione The Bridge all'auditorium Testori di Palazzo Lombardia. 

"Con la polemica non si va da nessuna parte, solo con un confronto scientifico valido possiamo cercare di trovare delle soluzioni" ha aggiunto il governatore che ha quindi evidenziato come "la Lombardia sia stata la prima regione ad essere aggredita dal virus con una violenza paragonabile a poche altre parti del mondo". 

"Ci siamo trovati a fare i conti con qualcosa che ancora oggi - ha concluso il governatore della Lombardia - conosciamo poco e che la comunità scientifica sta cercando di fronteggiare con soluzioni adeguate".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, Lombardia diventa zona arancione: le faq per capire cosa si può fare e cosa no

  • La Lombardia diventa zona arancione: adesso è ufficiale. Ecco da quando e cosa cambia

  • Milano, festa al parchetto con gli amici: mix di alcol e droga, ragazzina 16enne in coma

  • Covid, Milano si sveglia in zona arancione: riaprono i negozi. Galli: "Scelta politica"

  • "Ve matamos a todos", poi calci e pugni: il folle assalto della 'gang', 5 poliziotti feriti in metro

  • Vitamina D, che cosa mangiare per farne il pieno

Torna su
MilanoToday è in caricamento