Milano: Atm installa i primi bollini segnaposto alle fermate dei bus

I 'placeholder' per la distanza verranno messi ovunque sulla rete del trasporto pubblico locale

Come anticipato nelle scorse ore, sono stati posizionati a Milano i primi 'placeholder' alle fermate dei mezzi e alle banchine. Sono cerchi rossi stampati per terra a un metro di distanza l'uno dall'altro con la scritta 'Stai qui-Stand here' dove sostano i mezzi pubblici. Si cercherà quindi di affrontare al meglio la 'Fase 2', ovvero la ripartenza e la riapertura delle attività dopo la crisi sanitaria di marzo per il Covid-19.

I marker di distanziamento sono già comparsi alle fermate degli autobus in alcune piazze importanti della città e verranno poi posizionati un po' dappertutto, dalle banchine delle metropolitane all'interno dei mezzi. "Mantieni la distanza di 1 metro dai passeggeri. Tutela la tua salute e quella degli altri" sono gli avvisi che sono stati incollati sulle vetrate degli autobus.

I cartelli nei bus (foto Ansa).

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Distanza mezzi Atm-2

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Milano usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, 'paziente covid positivo' attraversa la città con flebo e ossigeno: la performance

  • Milano, folle abbandona la mamma sull'A7, poi picchia un tranviere e si mette a guidare il tram

  • Milano, ancora spari in via Creta: ragazzo di 32 anni gambizzato durante la notte, le indagini

  • Lo spettacolo della cometa Neowise, visibile a occhio nudo sopra Milano

  • Bollettino contagi coronavirus: a Milano trovate sei persone positive, 16 nella città metropolitana

  • H&M chiude a Milano, lavoratori trasferiti ad Ancona (e non solo): "Non ci fanno rientrare"

Torna su
MilanoToday è in caricamento