Burioni "ripreso" dal San Raffaele: "Ci discostiamo dal pensiero del professore"

Il virologo aveva scritto "basta bugie": "Può essere che ci sia gente che va al pronto soccorso per panico, ma chi finisce al cimitero, è spinto dal panico?"

"Alcuni dicono che i pronto soccorso sono affollati da persone in preda al panico, e può essere vero. Ma quelle centinaia di persone che finiscono ogni giorno al cimitero a causa di Covid-19, sono spinte dal panico? Basta bugie. Basta bugie. Basta Bugie".

Lo scrive su Facebook il virologo Roberto Burioni, dell'università Vita Salute San Raffaele. Un post che non a tutti è piaciuto. "In merito al tweet postato questo pomeriggio dal professor Roberto Burioni, nel quale si fa riferimento ai pronto soccorso, il Gruppo San Donato e l'università Vita-Salute San Raffaele" di Milano "si discostano dal pensiero del professore, in quanto le sue considerazioni sono del tutto infondate dal momento che non è a conoscenza della realtà clinica che si vive nei pronto soccorso e nei reparti Covid".

A precisarlo sono l'azienda e l'ateneo nell'ambito del quale il virologo Burioni insegna. "Pur riconoscendo l'autonomia di espressione, il Gruppo San Donato e l'università Vita-Salute San Raffaele lo invitano a considerazioni più rispettose della verità e del lavoro altrui", è la replica.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Lombardia verso entrata in 'zona arancione' da venerdì: cosa cambia

  • Milano, spacca vetrata all'Esselunga e cerca di rubare i soldi dalle casse: preso

  • Incendio a Cologno, fiamme ed esplosioni nel condominio: casa distrutta, palazzo evacuato

  • Bresso (Milano), due agenti della polizia locale accoltellati: uno è grave

  • Coronavirus, dal 27 novembre la Lombardia vuole diventare zona arancione. Cosa cambia

  • Lombardia verso la zona arancione: ma non c'è nulla da esultare. I numeri

Torna su
MilanoToday è in caricamento