menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Caos vaccini in Lombardia, salta il Cda di Aria

Fontana ha chiesto al cda di fare un passo indietro, se ciò non avverrà il consiglio sarà azzerato e affidato a un nuovo dirigente, Lorenzo Gubian

Dopo un weekend disastroso sul fronte vaccinazioni anticovid salta il consiglio di amministrazione di Aria Lombardia. In sostanza la società della Regione verrà "commissariata". Il governatore lombardo, Attilio Fontana, ha chiesto ai membri del consiglio di amministrazione di dimettersi: "Ho chiesto ai membri del cda di Aria di fare un passo indietro, in caso contrario disporrò l'azzeramento dello stesso affidando al direttore generale Lorenzo Gubian, di recente nomina, la guida della società", ha detto durante una comunicazione alla stampa nel primo pomeriggio di lunedì 22 marzo.

Che cos'è Aria Lombardia: tutti gli errori dell'azienda

"I disservizi informatici che si sono registrati durante la campagna vaccinale, recentemente a Como, Cremona e in Brianza, hanno creato disagi a molti nostri cittadini e hanno inficiato il lavoro di tutti gli operatori sanitari e non, che stanno impegnandosi con grande determinazione e professionalità nei diversi centri vaccinali", ha spiegato Fontana. Secondo il presidente della Regione "Le situazioni di criticità offrono una immagine distorta dei risultati che sono stati raggiunti sul fronte delle vaccinazioni". 

Un cambio di rotta era nell'aria ed era stato anticipato anche dal leader della Lega, Matteo Salvini. Il Lumbard, parlando del caos vaccini con i giornalisti, aveva detto: "Se qualcuno ha sbagliato, ha rallentato o non ha capito, paga, viene licenziato e cambia mestiere, come accade in qualsiasi impresa privata".

Le minoranze: "Serve chiarezza"

I gruppi consiliari di minoranza, nel frattempo, hanno scritto una lettera formale al presidente Alessandro Fermi per chiedere, con urgenza, la convocazione di una seduta del Consiglio Regionale. 

"In Lombardia regna il caos sulla gestione dei vaccini — si legge in un comunicato congiunto —. Stiamo chiedendo risposte chiare e precise circa gli avvenimenti di queste ore e troviamo assolutamente inaccettabile che la Vicepresidente della Regione più importante d'Italia comunichi con i cittadini attraverso canali non ufficiali, soprattutto dopo le voci di queste ore circa un cambio di vertici in Aria Spa. Inoltre, troviamo più che opportuno chiedere all'Assessore Moratti di riferire in Aula, e accettare un dibattito di confronto, per chiarire a che punto sia la definizione dell'accordo con Poste Italiane circa la nuova modalità di prenotazione. Confidiamo che il Presidente Fermi accolga la nostra richiesta, ricordando che da regolamento ha la facoltà di convocare l'Aula anche con solo 24 ore di anticipo"

La richiesta ha come primo firmatario Niccolò Carretta, Consigliere regionale di Azione e a seguire Fabio Pizzul, capogruppo regionale del Partito Democratico, Massimo De Rosa, Movimento 5 Stelle, Elisabetta Strada, Lombardi Civici Europeisti, Michele Usuelli, +Europa-Radicali, Patrizia Baffi, Misto - Italia Viva.

Vaccinazioni anticovid: la situazione in Lombardia

Negli ultimi giorni la macchina lombarda vaccinale ha accelerato rispetto a inizio marzo. Nell'ultima settimana — contando anche la sospensione dei vaccini Astrazeneca — mediamente sono state inoculate 27mila farmaci al giorno (nel mese di febbraio la media era meno della metà, circa 13mila vaccinazioni quotidiane).

Dal 27 di dicembre alla Lombardia sono state consegnate oltre 1 milione e 572mila dosi di vaccino anticovid, quelle inoculate sono state oltre 1 milione e 231 mila (il 78,3% del totale); i dati sono aggiornati al bollettino pubblicato alle 6:01 di oggi sul portale del Ministero della Salute.

La fascia di popolazione che ha ricevuto più dosi di vaccino è quella tra gli 80 e 89 anni (301.496), segue la fascia tra i 50 e i 59 anni (227.156), 40-49 anni (178.219), 40-49 anni (178.219), 30-39 anni (137.761), 60-69 anni (127.057), ultra 90enni (107.327), 20-29 anni (102.298) e 70-79 (48.921).

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Zona gialla: le faq aggiornate e le regole per capire cosa si può fare

Attualità

Un uomo è rimasto incastrato col pene nel peso di un bilanciere

Attualità

È stato creato un giardino zen in pieno centro a Milano

Ultime di Oggi
  • Coronavirus

    La Lombardia spera di tornare gialla: cosa cambia

  • Sport

    Video gol sintesi partita e highlights Milan-Genoa 2-1

  • Porta Nuova

    In piazza Gae Aulenti è comparso un enorme caprone di legno

Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Porta Nuova

    In piazza Gae Aulenti è comparso un enorme caprone di legno

  • Cologno

    Le sette caprette salvate a Cologno (Milano)

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento