menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cantieri a Milano, quasi tutti sospesi. Si fermano Arena, Lirico, parchi e M4

Continuano soltanto i cantieri aperti per ragioni di sicurezza oppure per attività inerenti alla protezione civile e alla sanità

Sono 159 i cantieri sospesi a Milano a causa dell'emergenza sanitaria da Coronavirus. Ne rimangono invece ancora attivi 24, per proseguire con lavori pubblici essenziali e urgenti, vuoi per motivi di sicurezza, vuoi perché attinenti ai servizi sanitari o di protezione civile. Lo ha reso noto Marco Granelli, assessore alla mobilità e ai lavori pubblici, nel corso di una seduta di commissione in video conferenza a Palazzo Marino.

L'impatto sui cantieri si è verificato principalmente dopo l'11 marzo: i provvedimenti emergenziali precedenti non avevano infatti avuto conseguenze sulle attività produttive. Ma alcuni cantieri avevano già iniziato ad avere problemi perché i lavoratori provenienti da altri territori avevano avuto difficoltà a raggiungere Milano. Dunque alcune imprese avevano iniziato a chiedere la sospensione. La situazione è poi cambiata radicalmente nel weekend del 21 e 22 marzo, con l'ordinanza di Regione Lombardia e poi il decreto del Governo che sono intervenuti direttamente sulle attività produttive, sospendendo quelle non considerate essenziali.

Tra i principali cantieri sospesi quello per i lavori all'Arena Civica, il restauro del Teatro Lirico e l'ampliamento della Biblioteca di Baggio. In totale, per le aree tecniche Demanio, Cultura, Sport e Impianti, sono attivi solo 5 cantieri su 29, quelli che riguardano attività connesse alla salute o alla protezione civile o che sono indifferibili. 

Sono 15 invece i cantieri attivi nell'area Mobilità e Trasporti: riguardano la manutenzione delle strade, la segnaletica e la manutenzione dei ponti, come i cavalcavia Imbonati e Farini. Cinquanta invece i cantieri sospesi. E sono tutti fermi quelli della direzione Transazione Ambientale, tra cui gli interventi sugli specchi d'acqua dei Giardini Pubblici e quelli nel Parco Sempione. Fermi anche i 14 cantieri della direzione Casa, mentre sono quattro i cantieri attivi di MM Spa sulla Casa e sul servizio idrico integrato. Sessanta sono invece quelli di MM Spa sospesi.

Gli otto cantieri di Atm sono fermi, così come i lavori della M4. "Alcune aziende, anche se le loro attività rientrano tra quelle previste dal Dpcm, non riescono a mantenere attiviti i cantieri, perché non sono in grado di darsi un'organizzazione che prevede che non ci sia una vicinanza inferiore al metro tra lavoratori o non sono in possesso di tutti i dpi necessari", ha spiegato inoltre Granelli.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Zona gialla: le faq aggiornate e le regole per capire cosa si può fare

Attualità

Un uomo è rimasto incastrato col pene nel peso di un bilanciere

Attualità

È stato creato un giardino zen in pieno centro a Milano

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento