rotate-mobile
Giovedì, 20 Gennaio 2022
Coronavirus

Coronavirus, Gallera: "Medici provati, ma c'è capacità per assorbire pazienti covid"

Lo ha detto l'assessore al Welfare della Lombardia nel pomeriggio di giovedì 29 ottobre

"Questi sono momenti difficili. Quello che c'è è la prostrazione psicologica di tutti, soprattutto degli operatori. È chiaro che sentirsi rituffare dentro quel mondo di fatica, paura e sofferenza" che si è vissuto nella prima ondata di Covid-19, "psicologicamente è un problema per tutti". Ma in Lombardia al momento la situazione è che "le capacità per assorbire i pazienti ci sono". A dirlo è l'assessore al Welfare della Regione Lombardia Giulio Gallera, intervenuto giovedì pomeriggio a L'Aria che tira su La7.

L'assessore commenta alcune mail interne di ospedali milanesi che sarebbero filtrate e descriverebbero una situazione di personale allo stremo e di impossibilità di garantire adeguate cure e assistenza ai pazienti. "Non mi risulta, non è così", dice Gallera che parla invece di "prostrazione psicologica".

La situazione oggi, illustra, "è che noi stiamo aprendo circa 4mila posti Covid e nel momento di marzo ne abbiamo aperti 12mila. Le terapie intensive oggi sono meno di 300 e noi siamo arrivati ad averne 1.800. E adesso abbiamo anche la Fiera. Le capacità per assorbire i pazienti ci sono. I posti letto per ricoveri non di terapia intensiva, ripeto, a marzo sono passati da mille a 12mila. Oggi abbiamo circa 3mila persone ricoverate. Quindi abbiamo margini di crescita, anche nel ricovero ordinario, altissimi. È chiaro che questi posti letto vanno riconvertiti, e c'è necessità di farlo in maniera più veloce, perché la situazione" dei contagi "sta incrementando velocemente e in maniera più diffusa su tutto il territorio regionale".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, Gallera: "Medici provati, ma c'è capacità per assorbire pazienti covid"

MilanoToday è in caricamento