menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ceste sospese, partecipa anche la libreria di via Tadino: libri per bambini e ragazzi

All'iniziativa, partita dai quartieri di Dergano e Bovisa, ha aderito anche la Libreria Popolare

Si allarga sempre più l'iniziativa spontanea delle ceste sospese: ovvero appese, letteralmente, da finestre e balconi durante l'emergenza Coronavirus per fornire generi di prima necessità a chi non può permetterseli. E, allargandosi l'iniziativa, le idee e la creatività la riempiono di altri contenuti. 

E' il caso della Libreria Popolare di via Tadino, che ha predisposto una cesta di libri: "Abbiamo deciso di dare anche noi il nostro piccolo contributo al movimento delle ceste sospese partito da Mamusca, mettendo a disposizione quello che riteniamo un bene primario: i libri", si legge sulla pagina Facebook della libreria, che ha lasciato qualche libro per bambini e ragazzi in attesa che tutti quelli che lo desiderano contribuiscano, secondo il motto "chi può metta, chi non può prenda".

La mappa in continuo aggiornamento delle ceste sospese di Milano si può trovare al link apposito. L'iniziativa è partita dal quartiere Dergano-Bovisa, dove si trova la maggior parte delle ceste.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    L'imprenditore milanese che inventa il "buco" per bere dalla mascherina

  • Cultura

    I teatri che a Milano lottano e non vogliono morire

  • Coronavirus

    Come si curano oggi i tossicodipendenti a Milano

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento