Nuova ciclabile in corso Venezia, Granelli: "Sempre più milanesi in bici"

"Insieme aiuteremo questa città a uscire dal Covid-19 e a combattere la crisi economica, con più spazio sui marciapiedi per le attività commerciali e i pedoni", ha scritto l'assessore alla Mobilità su Facebook

Bici corso Venezia foto Fb Pierluigi Riccitelli

Sempre più milanesi si spostano in bici usando anche la nuova ciclabile in corso Venezia e nel primo tratto di Buenos Aires. A metterlo in luce è l'assessore comunale alla Mobilità Marco Granelli.

"Su 100 veicoli che sono transitati nei giorni feriali tra le 6 e le 22 - scrive Granelli su Facebook - in corso Venezia incrocio con via Palestro, 50 sono auto, 32 sono bici, 18 moto. In un minuto sono passate mediamente 7 auto, 5 bici, 3 moto. In direzione periferia le bici equivalgono quasi le auto: su 100 sono 43 le auto, 39 le bici, 18 le moto".

"Al sabato - continua l'assessore - le bici sono la maggioranza: su 100 veicoli le bici sono 54, le auto 35, le moto 11, sempre di più in direzione periferia dove diventano 61 su 100. Come abbiamo proposto nel documento Milano 2020 strategia di adattamento, stiamo cercando un nuovo equilibrio di utilizzo delle nostre strade, insieme auto, moto, bici, monopattini e pedoni, uno spazio di tutti, uno spazio sicuro per tutti". Per favorire la mobilità sostenibile il governo ha messo a disposizione il bonus bici, il contributo per l'acquisto di biciclette, hoverboard, segway, ma anche abbonamenti a servizi di mobilità condivisa (bike sharing e così via, esclusi ovviamente le condivisioni di scooter e automobili).

Servizi di quartiere, orari più flessibili per tutti e piste ciclabili per la giunta guidata da Beppe Sala sono i punti chiave della Milano post emergenza. A fine aprile il Comune ha pubblicato online 'Milano 2020. Strategia di adattamento', il documento aperto a contributi che discute della riorganizzazione della città. "I milanesi stanno cambiando con i loro comportamenti - ha concluso Granelli -. Insieme aiuteremo questa città a uscire dal Coovid-19 e a combattere la crisi economica, con più spazio sui marciapiedi per le attività commerciali e i pedoni. Avanti Milano".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Lombardia verso entrata in 'zona arancione' da venerdì: cosa cambia

  • Milano, spacca vetrata all'Esselunga e cerca di rubare i soldi dalle casse: preso

  • Incendio a Cologno, fiamme ed esplosioni nel condominio: casa distrutta, palazzo evacuato

  • Bresso (Milano), due agenti della polizia locale accoltellati: uno è grave

  • Coronavirus, dal 27 novembre la Lombardia vuole diventare zona arancione. Cosa cambia

  • Violenza sessuale a Milano, ragazza stuprata dal cugino del padre: "Se parli ti taglio la testa"

Torna su
MilanoToday è in caricamento