rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Coronavirus

Milano, gli imprenditori cinesi donano 1.500 mascherine ai poliziotti in prima linea in città

La donazione dell'Uniic al sindacato Siulp. Le mascherine saranno distribuite agli agenti

Il grande cuore della comunità cinese in soccorso dei poliziotti meneghini. Martedì mattina, infatti, una delegazione dell'unione imprenditori Italia Cina - Uniic - ha incontrato il segretario generale del sindacato Siulp, Paolo Magrone, per consegnare 1.500 mascherine chirurgiche. 

L'appuntamento si è svolto nella sede del sindacato in piazza Sant'Ambrogio e i dispositivi saranno destinati agli agenti che in questi giorni sono in strada, in prima linea, soprattutto per controllare che i cittadini rispettino il divieto di uscita imposto dai decreti di regione e governo. 

"Abbiamo trovato negli imprenditori cinesi un grande spirito di altruismo", le parole di Magrone. Questo - ha sottolineato - è "un piccolo grande gesto che rappresenta un abbraccio virtuale alle donne e agli uomini della Polizia di Stato, in questi giorni così difficili". Le 1.500 mascherine sono già state fornite all'ufficio sanitario della Questura milanese per essere distribuite a tutti i poliziotti. 

Già nei giorni scorsi la comunità cinese aveva più volte donato mascherine ai "semplici" cittadini. Mercoledì, ad esempio, a Chinatown il centro culturale aveva regalato ai passanti mascherine e guanti che erano arrivate dalle autorità della provincia dello Zhejiang.

Foto - L'incontro tra Uniic e Siulp

donazione mascherine cinesi polizia-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Milano, gli imprenditori cinesi donano 1.500 mascherine ai poliziotti in prima linea in città

MilanoToday è in caricamento