rotate-mobile
Coronavirus

Come sta Silvio Berlusconi?

Si vocifera che il leader di Forza Italia, ricoverato da alcuni giorni al San Raffaele di Milano, sia in condizioni gravi. Venerdì 14 maggio, intanto, Berlusconi ha parlato con Salvini al telefono: "Non sta benissimo ma ne uscirà", ha detto il leghista

Gli ultimi dodici mesi sono stati molto travagliati per la salute di Silvio Berlusconi. L'ex presidente del consiglio dei ministri, oltre ad aver contratto il coronavirus, è stato ricoverato in diverse occasioni: tra cadute, problemi cardiaci e complicanze dovute agli strascichi del virus. Anche in questa occassione, secondo quanto trapelato, Berlusconi sarebbe all'ospedale San Raffaele di Milano per via di un'infezione intestinale che potrebbe essere una conseguenza diretta del covid 19.

Ricoverato dall'11 maggio, questa volta le condizioni del leader di Forza Italia sembrano davvero complicate. A confermarlo, visto l'elevato riserbo da parte del suo entourage, è Matteo Salvini. Dopo la decisione sul caso Gregoretti - che ha sancito il non luogo a procedere contro l’ex ministro dell’Interno "perché il fatto non sussiste" - il leghista ha dichiarato: "Mi ha chiamato Berlusconi, non sta benissimo ma ne uscirà".

Come sta Silvio Berlusconi?

Il presidente di Forza Italia è tornato in ospedale martedì all'alba dopo esserne uscito il primo maggio. Era stato in degenza per 25 giorni. Secondo fonti azzurre, Berlusconi è sempre alle prese con i sintomi del cosiddetto long covid, che hanno reso necessari nuovi accertamenti e controlli. Debolezza, affanno, dolori alle articolazioni, tachicardia, senso di ottundimento, difficoltà del linguaggio: sono i sintomi che di solito colpiscono chi è guarito (negativizzato tecnicamente) ma ha avuto un'alta carica virale. E secondo il professor Alberto Zangrillo, quella di Berlusconi era altissima.

Malesseri che potrebbero avere conseguenze su organi come polmoni, cuore e reni e che per questo vanno periodicamente monitorati, specialmente negli over 80 come il leader azzurro (classe '36) con un importante 'pregresso' (un intervento a cuore aperto per sostituzione della valvola aortica).

Allo stato, non si sa quando Berlusconi verrà dimesso dall'ospedale. C'è chi assicurava che oggi sarebbe tornato a casa, ad Arcore, ma secondo le ultime indiscrezioni, apprende l'Adnkronos, l'ex premier potrebbe essere dimesso domani mattina.

Lo stato di salute di Silvio Berlusconi

A gennaio, Berlusconi era stato ricoverato al Centro cardio toracico del Principato di Monaco. L’ex premier, secondo quanto trapelato allora, si era sottoposto ad accertamenti di routine. Le sue condizioni sembra non siano mai state gravi. Sarebbe stato proprio il suo medico personale, Zangrillo, a decidere il ricovero a Monaco per "un problema cardiaco aritmologico". 

Il covid era invece arrivato a fine estate 2020. Berlusconi si era ammalato ed era stato ricoverato il 3 settembre a causa di una polmonite bilaterale. Poi era stato dimesso 11 giorni dopo. "Ho superato quella che considero forse la prova più pericolosa della mia vita", aveva detto il giorno delle dimissioni, dopo aver ringraziato i medici e il personale sanitario dell'ospedale. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Come sta Silvio Berlusconi?

MilanoToday è in caricamento