rotate-mobile
Giovedì, 9 Febbraio 2023
Coronavirus

Coronavirus, 10 mila probabili contagiati "sommersi" nella città di Milano

I dati dell'Ats su coloro che hanno sintomi ma a cui non è mai stato fatto il tampone del Covid-19

Sarebbero 20 mila nel Milanese e 10 mila a Milano città i contagiati "sommersi" da Coronavirus, quelli cioè a cui nessuno ha effettuato il tampone faringeo per individuare il Covid-19. Lo si evince dai dati diramati dall'Ats milanese, ricavati dalle segnalazioni dei medici di base dall'inizio dell'epidemia al 10 maggio.

Si tratta di persone che hanno avuto alcuni sintomi di influenza Covid-19, tra cui la difficoltà a respirare, la febbre e/o la tosse, e che sono state monitorate a distanza, quindi non sono rientrate né nel conto dei ricoveri né in quello dei tamponi che, come è noto, non sono stati eseguiti a tutti coloro che presentavano qualche sintomo ma non necessitavano di più urgenti interventi. Quasi mille sono state poi segnalate successivamente al 10 maggio.

La stessa Ats spiega che, in tempi di penuria di tamponi, venivano privilegiati i ricoverati, successivamente gli anziani ospiti delle Rsa quando è esploso il caso di queste strutture come focolai del virus. Infine, da una settimana, i medici possono segnalare a chi sarebbe opportuno effettuare il tampone, e in lista ci sarebbero circa tremila persone.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, 10 mila probabili contagiati "sommersi" nella città di Milano

MilanoToday è in caricamento