Coronavirus, i controlli contro i 'disubbidienti' anche con gli elicotteri di polizia e carabinieri

Ora dal ministero dell'Interno promuovono anche il coinvolgimento degli elicotteri. Il punto

Rep

Per uscire dall'emergenza coronavirus c'è una sola arma: restare a casa ed evitare la catena di contagi. Ormai è chiaro a quasi tutti. Quasi. Per questo le autorità continuano la lotta contro i disubbidienti con controlli per strada, in città e fuori. Ma ora dal ministero dell'Interno promuovono anche il coinvolgimento degli elicotteri.

Già a Milano e nel Milanese si segnala la presenza dei reparti in elicottero delle forze dell'ordine - polizia e carabinieri - impegnati nel pattugliamento dall'alto (anche con i droni), un effetto più che altro dissuasore.

Quelli delle forze dell'ordine sono elicotteri già predisposti per questo tipo di attività: sono dotati di telecamere che registrano alla perfezione quanto succede sotto il loro 'sguardo'. Si tratta di mezzi, come l'AB 212 del Secondo reparto volo con base all’aeroporto di Malpensa, già utilizzati come deterrente duranti le grosse manifestazioni: partite di calcio o mega cortei.

I controlli in strada della polizia locale di Milano

Più di trecento pattuglie in strada. Quasi 2mila persone impegnate contemporaneamente. E un esordio importante. Giorni di straordinari per la polizia locale di Milano, impegnata in prima linea per il rispetto delle restrizioni e dei divieti emessi per l'emergenza Coronavirus. 

Da lunedì - ha fatto sapere palazzo Marino - saranno 640 gli agenti sul territorio. Altre 650 le persone che da ufficio gestiscono servizi come la centrale operativa, le operazioni di Polizia Giudiziaria, il controllo delle quarantene e il supporto alle pattuglie, e circa 700 gli agenti in smart working che garantiscono la prosecuzione di tutti i servizi al cittadino".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In accordo con la Prefettura di Milano - hanno chiarito dal comune - le attività della Polizia locale inerenti l'emergenza Coronavirus riguardano la verifica del rispetto delle prescrizioni con particolare attenzione a luoghi di aggregazione, attività commerciali ed esercizi pubblici aperti, rispetto delle chiusure e dei divieti, parchi e giardini, rispetto di quarantene e isolamenti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: lockdown totale per Milano e la Lombardia? Fontana smentisce

  • Anche a Milano esplode la rabbia, rivolta anti Dpcm: molotov, bombe e assalto alla regione

  • Lockdown a Milano? Lunedì si decide il futuro della Lombardia. Ecco la situazione

  • Follia a Il Centro di Arese, fratelli aggrediscono i carabinieri: "Infame, adesso ti taglio la gola"

  • Lombardia, nuova ordinanza: confermato il coprifuoco, recepite le regole del Dpcm

  • Coronavirus, in Italia si va verso il lockdown: Milano in cima alla lista delle città da chiudere

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MilanoToday è in caricamento