rotate-mobile
Giovedì, 30 Maggio 2024
Coronavirus

Come sarà controllato il green pass sui mezzi Atm a Milano e quando scatta la multa

Da lunedì obbligo di green pass per salire sui mezzi. Il piano della Prefettura

La parola d'ordine è prevenzione. Nessuna volontà di punire, di fare cassa. Ma soltanto l'obiettivo, l'obbligo, di farsi trovare pronti. Dal prossimo 6 dicembre, giorno in cui per viaggiare a bordo dei mezzi pubblici sarà necessario il green pass anti covid, a Milano partiranno i controlli per verificare il rispetto della norma. A delineare il quadro operativo è stato il comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza pubblica presieduto dal Prefetto Renato Saccone, che venerdì mattina - presentando il piano - ha più volte sottolineato come da parte delle forze dell'ordine non ci sarà nessuna voglia vessatoria e che le verifiche veranno effettuate soltanto con l'obiettivo di combattere un nemico comune a tutti: la pandemia. 

Per gli accertamenti in tutta la città metropolitana di Milano sono state create "squadre affiancate" che metteranno insieme il personale operativo dei gestori del trasporto pubblico locale - i controllori di Atm sotto la Madonnina -, i carabinieri, i poliziotti e gli agenti della polizia locale. "Sin dal primo giorno ci saranno decine e decine di squadre", ha annunciato Saccone, spiegando che ce ne saranno oltre cento. 

Il piano della Prefettura per i controlli

Ma dove opereranno? L'idea è di concentrare i controlli agli ingressi delle metropolitane per "respingere" - senza multe - chi viene trovato senza green pass. "L'obiettivo non è sanzionare, ma evitare la presenza di persone senza certificazione verde in luoghi chiusi", ha rimarcato il Prefetto, ribadendo che le verifiche "non devono ostacolare la fluidità del servizio".

Le squadre, però, saranno presenti anche ai tornelli d'uscita, dove invece chiunque verrà sorpreso senza green pass - per i mezzi basta anche quello "base" ottenuto con il tampone - sarà multato con la classica sanzione da 400 euro. Per adesso il piano, che è valido anche per il trasporto ferroviario, non prevede controlli a bordo di autobus e tram, anche se non sono escluse verifiche ai capolinea. 

Fissate le linee guida del piano, la stessa Prefettura - in accordo con forze dell'ordine e polizie locali - adeguerà poi gli interventi giorno dopo giorno a seconda delle esigenze. Sempre tenendo presente che l'esigenza fondamentale - Saccone dixit - è "restare in zona bianca per un bianco Natale". 

comitato ordine pubblico prefettura-2-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Come sarà controllato il green pass sui mezzi Atm a Milano e quando scatta la multa

MilanoToday è in caricamento