rotate-mobile
Coronavirus

Lavoratori in nero e misure anti covid ignorate: multe a bar, ristoranti e mini market a Milano

Quattro locali nella rete dei carabinieri. I controlli domenica sera in zona Monforte

Domenica sera di lavoro per i carabinieri della compagnia Monforte, che insieme ai colleghi del Nas e dell'ispettorato del lavoro hanno passato al setaccio gli esercizi commerciali della città soprattutto per verificare il rispetto delle norme di igiene e dei protocolli anti covid. 

A finire nella rete sono stati quattro locali, "pizzicati" proprio dai militari. Il titolare di un mini market dovrà pagare 7.600 euro di multa e tenere la saracinesca abbassata per un giorno perché - hanno fatto sapere da via Moscova in una nota - nel negozio sono stati trovati due lavoratori in nero, entrambi cittadini extracomunitari, e perché il proprietario non ha rispettato le misure obbligatorie per il contenimento dell'epidemia da covid 19. 

Domenica sera amara anche per il titolare di un bar accusato di non aver applicato correttamente le previste procedure di igiene dei locali: per lui 1000 euro di multa e proposta di sospensione dell'attività. Guai per lo stesso motivo anche per un ristoratore, che dovrà pagare una sanzione di 2mila euro. Nei confronti del titolare di un altro ristorante è stata invece staccata una multa da 400 euro per il mancato rispetto delle norme anti covid. 

Durante il servizio, i carabinieri hanno controllato 45 persone e 10 auto. Tra loro un 26enne del Bangladesh è stato denunciato per inottemperanza all'ordine del questore di lasciare il territorio italiano. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lavoratori in nero e misure anti covid ignorate: multe a bar, ristoranti e mini market a Milano

MilanoToday è in caricamento