menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
I ghisa al lavoro in uno dei parchi di Milano

I ghisa al lavoro in uno dei parchi di Milano

"Allarme" parchi nel primo weekend dopo il lockdown: più di mille ghisa per i controlli

Tra sabato e domenica in campo 1.100 agenti per tenere d'occhio soprattutto i parchi

No agli assembramenti. Per nessun motivo. Anche nella fase 2 dell'emergenza Coronavirus, a Milano resta massima l'attenzione per evitare ogni possibile occasione di contagio. Nel "mirino" ci sono soprattutto i parchi e le aree verdi, che dal 4 maggio - primo giorno della nuova normalità - sono tornati aperti al pubblico. 

Il sindaco Bepe Sala, prima, e l'assessore al Verde, Pierfrancesco Maran, poi, avevano dettato le regole per "l'uso" dei parchi e avevano spiegato che in caso di problemi da palazzo Marino li avrebbero richiusi immediatamente. Poco dopo lo stesso avvertimento era arrivato anche dal vicesindaco, Anna Scavuzzo, che aveva sgridato i milanesi richiamandoli al rispetto delle indicazioni, ricordando soprattutto il divieto di utilizzare i campetti e le aeree giochi. 

Controlli nei parchi nel weekend

Proprio per verificare che tutto vada per il meglio, ancora di più nel primo weekend di "semi libertà" dopo il lockdown, dal comando di polizia locale hanno deciso di mettere in campo i rinforzi. Tra sabato e domenica, infatti, 1.100 agenti saranno in strada per "far rispettare le ordinanze relative al Coronavirus, in particolar modo proprio in parchi e aree verdi", hanno fatto sapere da palazzo Marino. 

“Il presidio della Polizia locale anche nel fine settimana sarà costante e attento - ha garantito Anna Scavuzzo - e, nel frattempo, stiamo procedendo a fissare il nastro sulle attrezzature all'interno delle aree verdi. Mi permetto di suggerire a chi ha bambini di prediligere i parchi più grandi e non le piccole aree gioco, meglio spazi aperti dove è possibile farli correre, andare in bicicletta, giocare a palla, evitando la tentazione di scivoli e altalene. Agli sportivi - ha concluso - ricordiamo di correre da soli e non in gruppo, di rispettare le distanze e di non utilizzare le attrezzature”.

Sanificazioni nei parchi 

Intanto, venerdì mattina è partito quello che il comune definisce "piano di pulizia profonda, eseguita da Amsa", delle 402 aree gioco nei parchi della città, che restano comunque chiuse. 

"Quattro squadre di Amsa sono e saranno al lavoro, dal lunedì al sabato, per effettuare circa venti interventi al giorno", hanno spiegato dall'amministrazione. "Man mano saranno igienizzate con un prodotto antibatterico deodorizzante tutte le 402 aree gioco, mediante l’utilizzo di una lancia a bassa pressione sulle strutture e i giochi in legno e metallo, per preservarne la qualità". 

“Dopo la chiusura prolungata delle aree verdi nelle scorse settimane - ha commentato Pierfrancesco Maran - interveniamo per ripristinare la salubrità e il decoro delle aree destinate ai più piccoli. Ricordiamo a tutti che permane comunque il divieto di utilizzo di giochi, campetti e attrezzature sportive indicato nell'ultimo Dpcm del Governo. Se tutti rispettano le indicazioni speriamo di poter tornare presto a usufruire a pieno di tutti i servizi”.

Foto - Le sanificazioni nei parchi

pulizie giochi amsa coronavirus-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Politica

    Ddl Zan, ottomila persone all'Arco della Pace: "Approvate in fretta la legge"

  • Coronavirus

    Bollettino covid: a Milano e in Lombardia in calo i positivi e i ricoverati negli ospedali

  • Sport

    I tifosi dell'Inter accolgono la squadra campione d'Italia a San Siro

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento